Il Braccio e la Mente, il nuovo game show di Flavio Insinna è un enorme PLAGIO!

By on febbraio 26, 2012
il braccio e la mente flavio insinna

text-align: center;”>il braccio e la mente flavio insinna

Sembra ormai tutto pronti per il nuovo Game Show “Il Braccio e La Mente” che vedrà in veste di conduttore Flavio Insinna, già svezzato nelle reti mediaset con una deludente “La Corrida” condotta al fianco di Antonella Elia. Il gioco tv andrà in onda dal 16 aprile alle 18:45 su Canale 5, quindi al posto di The Money Drop di Gerry Scotti. Nei giorni scorsi, nello studio 1 del Centro di Produzione Elios di Roma, si è proceduto con la registrazione della puntata zero che, a detta dell’autrice televisiva Fatma Ruffini, sembra aver convinto tutti. Su molti siti inoltre, è già disponibile una traccia del programma tv che sembra,dopo una piccola analisi, un plagio spudorato di tanti altri format più o meno già approdati in Italia.

Il format è costruito da tre blocchi di gioco: nel primo si formerà la squadra che giocherà in studio, nella seconda i due concorrenti cercano di accumularsi quanto più denaro possibile, nella terza si contenderanno il denaro raccimolato nel secondo blocco. Ma andiamo con ordine e parliamone più dettagliatamente…

flavio-insinna-1

1. In primo luogo, il concorrente che approderà in studio potrà decidere quale compagno di gioco portarsi con lui, scegliendo fra  altri quattro concorrenti. Il criterio di scelta però non sarà prettamente visivo, visto che la scelta verrà effettuata al buio, solo in base alle voci e a ciò che viene comunicato. A questo punto, fatta la scelta, la coppia di concorrenti dovrà decidere a chi dare il compito della mente e, di conseguenza, a chi spetta la parte più fisica del game show, quella del braccio.

2. Fatta la scelta, inizierà la fase viva del gioco. I due concorrenti parteciperanno a 7 manches di gioco nel quale la mente risponderà alle domande fatte dal conduttore e il braccio, grazie a dei giochi di abilità, determinerà il tempo delle singole manche. Esempio pratico: mentre la mente risponde a domande di carattere tecnologico, il braccio dovrà rimanere appiccicato ad una parete con delle ventose. Quanto più tempo rimane appiccicato, tanto sarà il tempo a disposizione per risponde alle domande per la mente. Finita la manche, la mente e il braccio si scambieranno i ruoli. Così via, fino a completare tutte e sette le manches. In questa fase di gioco i concorrenti potranno portare a casa fino a 250.000 euro.

3. I due concorrenti in gara adesso si sfideranno l’un con l’altro per poter accappararsi l’unico posto libero per la manche finale. I due dovranno indovinare il volto di un personaggio famoso grazie a vari indizi che, di volta in volta, verranno elencati da Insinna. Il concorrente vincitore potrà accedere all’ultima e decisiva fase intitolata “Vocabolario”..

4. In “Vocabolario”, il concorrente vedrà assegnarsi due parole che saranno la testa e la coda di una fila di altre dieci parole ignote. il finalista però dovrà indovinarne cinque e per far questo, il conduttore potrà assegnare degli indizi a patto che il montepremi venga leggermente  diminuto o addirittura dimezzato. Arrivati alla quarta parole, per indovinare l’ultima parola rimasta verrà dato al concorrente però un solo minuto per dare la risposta esatta. Se indovina porta il montepremi rimanente a casa, se non indovina torna a casa a mani vuote.

Non vi sembra un game show già sentito? Qualcosa di già visto e rivisto? Dove abbiamo già visto il gioco che consiste nello scegliere fra ter proposte il proprio compagno al buio ma solo grazie alla voce? La parte 1 del game show di Insinna èla copia de “Il Gioco delle Coppie”! Continuando l’analisi, possiamo scorgere che la parte numero 2 del programma richiama di molto “Sette Per Uno”, un vecchio gioco rai condotto da Gigi Sabani con alla regia Jocelyn, oppure un altro format inglese dal titolo “The Whole Nineteen Yards”. Invece, la fase di sfida (che noi abbiamo classificato con numero 3) è la copia esatta di un format che va tutt’oggi in onda ma in replica: Trasformat, condotto da Enrico Papi. Concludiamo con il gioco enigmistico della fase finale del programma di Insinna che, tranne per un piccolo dettaglio, è il gioco finale di “Reazione a Catena”, game show condotto l’estate scorsa da Pino Insegno, predecessore di Pupo.

Un Format che è un mix di altri format farà la felicità dei telespettatori italiani?

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *