Il generale dei briganti: anticipazioni seconda e ultima puntata

By on febbraio 13, 2012
Foto Daniele Liotti

text-align: justify”>Foto Generale dei brigantiAppuntamento stasera con la seconda puntata della miniserie “Il generale dei briganti”, in onda su Raiuno e ispirata – sia pur con numerose “licenze poetiche – al fenomeno del brigantaggio e in particolare alla figura di Carmine Crocco (1830-1905), capo delle bande del Vultura-Melfese. A interpretarla è un convicente Daniele Liotti; i panni della compagna Nennella sono invece indossati da Raffaella Rea. La prima puntata è stata trasmessa ieri, domenica 12 febbraio: Carmine, pastore lucano divenuto soldato dell’esercito borbonico a causa dei troppi stenti, diserta per tornare a Rionero in Vulture e impalmare Nennella; la trova però già sposata, tramite un inganno, con lo scrivano del paese. Come se non bastasse, sua sorella Rosina è stata ferita da un pretendente respinto, Ferdinando Guarino, figlio del conte Guarino. Mosso dalla vendetta, Crocco lo uccide. Per evitare la pena che spetta ai disertori decide dunque di fuggire e a Napoli incontra Mariano Aiello (Danilo Brugia), l’ufficiale medico dell’esercito sabaudo che sta curando la madre moribonda. Aiello convince Carmine a unirsi ai briganti e combattere per l’Unità d’Italia, promettendogli in cambio la clemenza. L’ex pastore, grazie alle sue grandi virtù di stratega e combattente, diventa presto un leader e si guadagna il soprannome di “Napoleone dei briganti”. Nel 1860 torna con i suoi uomini a Rionero, stringendo il tricolore, ma trova ad attenderlo il conte Guarino, che nel frattempo è divenuto prefetto e non vede l’ora di arrestarlo. Cosa succederà nella seconda puntata?

foto-a

Nennella, dopo aver scoperto di essere stata vittima di menzogne, torna da Carmine giurandogli amore eterno. Qualcosa, però, ha distrutto l’amicizia fra Carmine e Mariano, che è passato dalla parte dei piemontesi, è diventato deputato e gli dà una caccia senza tregua. Insieme agli altri briganti, Carmine trova rifugio fra le montagne ma Caruso si vende, permettendo all’esercito di trovarli. E’ una carneficina: Carmine vede morire sotto i suoi occhi l’amico Ninco Nanco e a sua volta uccide Caruso. Arriva, quindi, il momento della resa di conti con Mariano. Il duello fra i due ex amici, però, non si concluderà con una morte bensì con una sorta di rassegnazione: entrambi sono stati traditi e, nonostante la guerra sia stata vinta, si ritrovano sconfitti. Carmine, alla fine, verrà catturato. Mariano tornerà a schierarsi dalla sua parte e darà una nuova svolta alla sua vita. Ci sarà un ultimo incontro, traboccante di emozione e con un esito tutto da scoprire…

About Nad

2 Comments

  1. carmen carlucci

    febbraio 13, 2012 at 23:27

    Pur non aspettandomi niente dalle fiction rai (televisive in genere) non riesco a credere quanto sia brutta, insensata, assurda e ridicola questa. Ma per quale pubblico si confezionano queste impensabili banalità, questi personaggi irreali, questi dialoghi inqualificabili, al di fuori da ogni contesto, senza un minimo di credibilità? e perchè violantare la storia? si pensa proprio a spettatori coglioni cui non sia destinabile altro che questa broda?

  2. raffaele

    febbraio 14, 2012 at 14:44

    La fiction nel complesso mi è piaciuta.
    A parte la bravura degli attori nelle grandi linee è stata rispettata la verità storica

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *