“Il giovane Montalbano”, dal 23 febbraio la serie tv in esclusiva su RaiUno

By on febbraio 11, 2012
foto dell'attore michele riondino

text-align: center”>foto dell'attore michele riondino

Lo avevamo già preannunciato l’estate scorsa in questo post. Ora è ufficiale la notizia secondo la quale dal 23 febbraio prossimo, su RaiUno e come sempre in prima serata ogni giovedì, andrà in onda la nuovissima serie tv Il giovane Montalbano, prodotta da Rai Fiction e Palomar e sempre ispirata alla serie di romanzi dello scrittore siciliano Andrea Camilleri. Sarà Michele Riondino a interpretare il giovane eroe portato al successo da Luca Zingaretti sul piccolo schermo già da qualche anno, le cui avventure sveleranno finalmente tutti i retroscena del personaggio conosciuto solo nelle vesti di adulto. Il commissario più famoso d’Italia, infatti, sarà protagonista di una serie di vicende che lo segneranno per sempre e lo renderanno quello che ormai tutti conosciamo. Insomma, un uomo a confronto con la vita e le sue esperienze durante il periodo della giovinezza, in cui ci si forma e si capisce chi può darci affidamento e chi invece è da tenere ben lontano. Montalbano impara ad amare e a odiare, studia il modo di agire delle persone, soprattutto quello dei criminali, fondamentale per il suo lavoro. In questa nuova serie ambientata all’inizio degli anni Novanta, rivedremo ovviamente Catarella, Fazio, Augello e Livia e come le loro vite si intrecciano con quelle del protagonista.

una-scena-de-il-giovane-montalbano

Il giovane Montalbano, barbuto e riccio, vive la vita come molti altri coetanei: un carattere brusco, i contrasti con il padre, i primi amori, la scelta di una vita in commissariato che non è proprio così facile. Il prequel diretto da Gianluca Tavarelli ha nel cast Sarah Felberbaum nel ruolo di Livia, Beniamino Marcone (Fazio), Alessio Vassallo (Mimì Augello), Andrea Tidona (padre di Fazio), Fabrizio Pizzuto (Giorgio Cumella), Katia Greco (Mery), Alessandra Costanzo (Adelina) e Adriano Chiaramida. Il soggetto è a firma di Andrea Camilleri e Francesco Bruni. E’ lo stesso Tavarelli a darci un’anticipazione sulla costruzione della trama: “E’ facile e difficile contenere tutto, il mondo del commissario è ricchissimo, mi sono rifatto ai romanzi: c’è tutto. Quando abbiamo avuto dubbi abbiamo chiamato Camilleri che ha scritto al volo alcune pagine apposta per noi, si è adattato alle esigenze televisive. Montalbano è diventato un personaggio ‘reale’, un simbolo. Nella mia famiglia conoscono i libri a memoria, chi entra nel mondo di Camilleri fa parte di un club. A me sembra un personaggio affascinante e fuori dagli schemi, anche nel rapporto con Livia”.

Il primo episodio dal titolo ‘La prima indagine di Montalbano’ sarà in onda il 23 febbraio su RaiUno.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *