Il Restauratore, Libero ci va giù pesante

By on febbraio 5, 2012

text-align: center;”>Il Restauratore

Il Restauratore, nuova fiction di mamma Rai, sta conquistando piano piano il pubblico. Almeno così dicono gli ascolti. Tuttavia, una cosa è il favore del ‘popolo’ una cosa è la critica. Spesso i giudizi provenienti da queste due tribune sono discordanti. E’ proprio il caso de Il Restauratore. L’ultima voce a levarsi contro è quella del quotidiano Libero (versione online), che ha dedicato un articolo pieno zeppe di critiche e amaro di note positive.

L’autore Francesco Specchia ha esordito in maniera soft. Anzi, ha lodato l’attore Lando Buzzanca, a cui va il merito di essere migliorato con gli anni. In effetti i ruoli che sta interpretando in questi ultimi anni si allontanano da quelli alla ‘don giovanni’ chehano reso popolare l’attore ma che, spesso e volentieri, lasciavano qualitativamente a desiderare. I complimenti si sprecano: “Buzzanca è addirittura superlativo; la cifra stilistica e la recitazione lo avvicinano ad alcuni personaggi di Moliere, peraltro da lui ben recitati in teatro”. 

Lando Buzzanca, protagonista de Il Restauratore

Il resto è una pioggia di critiche. In particolare, il bersaglio principale nell’invettiva di Specchia è la sceneggiatura. Si parla addirittura di “voragini”. Gli esempi abbondano: nella prima puntata, giusto per citarne una, crolla un palazzo e un clochard che sostava lì vicino non si fa neanche un graffio; altre forzature sono le vicende di Clarence che riesce a compiere un sacco di effrazioni senza essere scoperta.

Il giudizio finale di Specchia è inequivocabile: Il Restauratore è “una idea rovinata dalla fretta e dalla cattiva scrittura“. Ad ogni modo, la fiction ‘tiene’ e regge il confronto con il rivale Mediaset “Il tredicesimo apostolo”.

About Giuseppe Briganti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *