“Il tredicesimo apostolo”, l’eterno scontro tra scienza e fede

By on febbraio 7, 2012
foto serie tv il tredicesimo apostolo

text-align: center;”>foto serie tv il tredicesimo apostolo

Un giovane prete professore di teologia che studia i confini tra scienza e fede, sfociando nei fenomeni del paranormale. La Congregazione della verità, un’istituzione ecclesiastica che si occupa del controllo di fatti concretamente inspiegabili. Una psicologa che grazie alla sua razionalità tenta di aiutare il prete a dare una spiegazione logica a tali fatti. Mescola tutto insieme e viene fuori Il tredicesimo apostolo, la fiction di Canale 5 prodotta da Taodue e diretta da Pietro Valsecchi che questa sera giunge alla sua sesta e ultima puntata (qui le anticipazioni). L’intreccio della storia però non si limita solo a questo, ma c’è molto di più. Padre Gabriel, interpretato dall’attore Claudio Gioè, è un uomo tormentato da un passato oscuro e dotato di poteri paranormali. Egli infatti non ricorda quello che è successo la notte in cui morì sua madre, mentre suo padre era un membro della setta ispirata alla commedia Il candelaio di Giordano Bruno. Claudia Munari interpretata da Claudia Pandolfi, è invece l’altra faccia della medaglia, un’affascinante psicologa che lo aiuta a risolvere alcuni strani eventi. Tra i due però c’è una visibile attrazione che rende il tutto ancora più complicato. E poi i tanti personaggi, buoni e cattivi, con i loro incubi e le loro ambizioni, che man mano entrano in gioco per arricchire la storia con nuovi colpi di scena.

claudio-gioe-padre-gabriel

A cominciare da Padre Isaia (Stefano Pesce), prima amico di Padre Gabriel e poi in competizione con lui per un posto nel Direttorio della Congregazione. Un prodotto di qualità tutto sommato realizzato con buona volontà e con l’intento di raccontare un tema interessante: la differenza tra la demagogia della Chiesa e la realtà della religione. E lo fa tramite il personaggio principale, l’eroe Gabriel, che è un uomo dotato di grande fede che scava nei fenomeni e nell’animo analizzando il tutto dal punto di vista umano. La simbologia e la scienza si fanno spazio in “comune accordo” perchè solo attraverso la loro fusione si può dare una spiegazione a quello che accade. La natura umana, infatti, è protagonista e spettatrice, perchè viene messa di fronte al tema del paranormale e la razionalità diventa un mezzo che da solo non può funzionare. Claudia e Gabriel, quindi, soltanto insieme possono trovare la strada che li conduce alla verità, se di verità possiamo parlare. Ma uno senza l’altro non possono sussistere e l’intesa tra i due personaggi diventa inevitabilmente attrazione. Il tentativo di mettere in scena questo intreccio è riuscito forse solo in parte. Il tredicesimo apostolo, ricco di buone speranze per spiegare al meglio queste dicotomie, ha avuto una strada tortuosa. Gli ottimi ascolti ottenuti dai primi episodi hanno infatti subito un notevole calo nelle puntate successive. Vedremo questa sera che sorte subirà la serie, che non è ancora stata confermata per una seconda stagione.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *