Il Tredicesimo Apostolo: parlano gli addetti ai lavori

By on febbraio 2, 2012

text-align: center;”>Claudio Gioè in una scena de Il Tredicesimo Apostolo

E’ andata in onda ieri sera la quinta (e penultima) puntata della serie in sei episodi “Il Tredicesimo Apostolo – il prescelto”, di cui vi abbiamo già fornito alcune anticipazioni. La fiction è affidata alla regia di Alexis Sweet (R.I.S. – delitti imperfetti) ed è stata trasmessa da Canale 5 a partire dal 4 gennaio 2012. Il protagonista Gabriel Antinori (Claudio Gioè) è un prete e professore di teologia che si occupa del rapporto tra fede e scienza passando attraverso il delicato tema dei fenomeni paranormali. Affiancato dalla fascinosa e razionale psicologa Claudia Munari (Claudia Pandolfi), Gabriel cerca continuamente di comprendere i misteri apparentemente inspiegabili che lo circondano. Ragione, religione, mente umana e spiritualità, sono tutti argomenti importanti e contraddittori, tematiche che dividono le opinioni delle persone. Per questi motivi la fiction non è stata di facile realizzazione soprattutto nella fase ideativa, come hanno spiegato gli addetti ai lavori in una recente intervista riportata da Mediaset.it.

Volevamo fare una serie nuova e coraggiosa, in quanto sapevamo di collocarla in un panorama televisivo come quello italiano dove sarebbe stata la prima serie a trattare l’argomento del paranormale in maniera approfondita afferma il regista Alexis Sweet, e prosegue “Quando mi hanno proposto questa serie, la mia prima preoccupazione è stata quella di comprendere l’atmosfera e il mood all’interno dei quali i miei personaggi avrebbero dovuto agire, con la consapevolezza che avrei avuto a che fare con una cornice paranormale ed esoterica”.

Anche gli sceneggiatori delle serie (M. Curcio, L. D’Agostini, F. Gallesio, L. Ghinelli, A. Nobile), non nascondono i dubbi iniziali: Il fantastico è un genere molto praticato all’estero, ma con una scarsa tradizione – almeno recentemente – da noi. Bisognava quindi sia tenere conto della portata innovativa della serie, sia della necessità di legare tutto questo a basi solide e condivisibili dal più vasto pubblico possibile”. Dopo aver analizzato ogni aspetto e possibilità che questo mondo avrebbe potuto presentare al grande pubblico, la sceneggiatura ha pian piano preso vita: “Il mistero di Gabriel e i misteri da lui affrontati, rispondono ad un’unica domanda che in fondo: chi siamo davvero? Il cuore narrativo e drammaturgico de “Il Tredicesimo Apostolo” è questo”.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *