Luca Abete, Striscia la notizia: scoprite onephotooneday per giocare con la fotografia

By on febbraio 3, 2012
Luca-Abete-inviato-campania-striscia

text-align: justify”>Luca Abete OnephotoonedaySicuramente lo avrete riconosciuto.  L’uomo in foto d’apertura è Luca Abete, uno tra gli inviati storici di Striscia la notizia. Nel cast del tg satirico della rete ammiraglia Mediaset dal lontano 2005, Luca si occupa dei servizi che riguardano la Campania. Sempre alla ricerca delle scorrettezze e dei soprusi in terra campana, la sua azione di castigatore ha origini più lontane. Per le televisioni della regione già presentava programmi di denuncia sociale che si sommavano a sue autoproduzioni su videoblog sparsi per la rete. Ma il percorso lavorativo di Luca comincia con i bambini. Si diletta vestendo i panni del clown e debutta in televisione, nel febbraio del 2001, con un programma d’intrattenimento per bambini su un’emittente avellinese.

A questo punto vi starete chiedendo perché vi stiamo parlando di Luca Abete proprio oggi. E’ presto detto. Esattamente due giorni fa, con l’inizio del nuovo mese, la piattaforma web dedicata all’inviato di Striscia ha fatto spazio ad un nuovo progetto, dopo il sito ufficiale e il canale youtube. Si tratta di un sito dedicato alla fotografia; ma da uno come Pino (così ribattezzato da Ezio Greggio nelle sue prime apparizioni come inviato) non potevate certo aspettarvi qualcosa di tradizionale. Si tratta di un progetto sperimentale che lui vive in prima persona già dal 1 dicembre del 2010. Ma prima di rivelarvi di più sul progetto, leggete come lo presenta Luca: “Se sono storte, decentrate, male-esposte o sballate non prendetevela con me. Io non sono un fotografo. Amo semplicemente scattare foto. Perché il tempo scappa e in qualche modo voglio provare a fermarlo. Perché i ricordi dopo un po’ si annacquano e io non voglio perderli. Perché ho voglia di raccontare e raccontarmi. Perché ho tante cose da dire e voglio dirle anche così…”.

luca-abete-foto-in-pegno

Quindi, ricapitolando si tratta di fotografie che, senza la pretesa di essere professionalmente valide, raccontano la vita di Luca Abete dal 1 dicembre 2010. Una foto al giorno, tutti i giorni. Il progetto ha come titolo Onephotooneday (clicca sul titolo per accedere al sito, ndr) e nasce dal desiderio di razionalizzare il progetto fotografico di Luca, già presente in maniera meno organica sulla piattaforma Flickr (il social network mondiale di fotografia). Nato come un gioco e niente più, ha appassionato tanti navigatori del web ma anche professionisti del settore, tanto da rendere Luca testimonial nazionale del movimento. In questa avventura Luca non è solo; ad affiancarlo un marchio leader, Nikon, che gli mette a disposizione la Nikon J1 (per i nerd del settore il top per la fotografia digitale, ndr); inoltre per i supporti e le attrezzature tecniche ci pensa il marchio Manfrotto. Scendono in campo anche la Fiaf (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e, dalla parte tecnica, la giovane azienda dinamica e creativa  FlyNetAdv, responsabile dell’area advertising del progetto.

Cliccando su onephotooneday vi si presenterà, disposto in ordine cronologico, un muro di foto in pegno, dal modus agendi tipico dei servizi di Striscia nei quali Luca regala una pigna che definisce in pegno con una frase in rima riguardante il caso trattato. Le foto ingrandiscono al semplice passaggio del mouse. Questi piccoli tasselli fotografici sono corredati da una breve didascalia dell’autore. Il sito è ottimizzato per diversi supporti (smartphone e tablet) e sistemi operativi (Android, OSX, Windows), è stato prodotto dalla LAB Production e realizzato dal webmaster Attilio Urciuolo.

Non so voi, ma dando uno sguardo al sito, l’idea di creare un muro con i propri ricordi sembra davvero allettante; voi cosa ne pensate?

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *