La dolce attesa della Balivo. E i fiori d’arancio?

By on febbraio 22, 2012

Caterina Balivo in dolce attesa

Si torna a parlare di Caterina Balivo, non molto presente, in questo periodo nelle scene televisive. La conduttrice campana fa parlare di sé, infatti, per questioni personali. E’ incinta da più di cinque mesi ed è per questo al settimo cielo. I rumors già da qualche settimana la volevano in dolce attesa, ma fino ad ora non c’erano state conferme da parte della diretta interessata. In realtà, la Balivo avrebbe voluto tenere ancora un po’ per sé la lieta novella. Dal momento, però, che la notizia è trapelata, la bella Caterina ha deciso, prima, di confermare la notizia su twitter, e poi  di parlarne apertamente affidando la sua confessione alle pagine del settimanale Gente.

Oltre all’intervista in cui svela il suo dolce segreto la Balivo si presta per un servizio fotografico in cui appare in forma smagliante.

La conduttrice spererebbe che il nascituro fosse femmina ma, come afferma su Twitter, preferisce non conoscere il sesso fino al giorno della nascita. Al contrario, ha le idee molto chiare sul nome che darebbe a una femminuccia: “Ho un nome in mente da sempre: Anna. Ma mi piace molto anche Penelope”, oscillando tra il classico e l’estroso, quindi. Il compagno Guido Maria Brera, già papà di due bambini di 11 e 7 anni , però, conosce già il sesso.

La Balivo, che è molto credente, ha deciso di non sottoporsi a particolari accertamenti, affermando di voler accettare questa nuova vita così come sarà. Spera in un parto naturale, ma vuole affrontarlo da sola, perché, afferma, ‘Non voglio che il mio uomo mi veda soffrire’.

Il pancino della futura mamma è per ora quasi ancora invisibile “Ho un pancino così piccolo che a stento si vede sotto i maglioni – ha raccontato la bella Balivo – In cinque mesi ho preso solo quattro chili”.

C ’è anche aria di fiori d’arancio? La Balivo risponde che intende fare una cosa per volta.

About Lucrezia Girardi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *