La Repubblica supera il Corriere della Sera: è il quotidiano più letto d’Italia

By on febbraio 23, 2012

text-align: justify”>corriere contro repubblicaChe il quotidiano più letto d’Italia sia la Gazzetta dello Sport non è una sorpresa, la svolta riguarda invece l’ambito riconoscimento di quotidiano d’informazione  più letto dagli italiani che vede La Repubblica sorpassare Il Corriere della Sera dopo un dominio incontrastato di quasi un secolo e mezzo.La Repubblica vende  383.369 copie contro le 359.408 del quotidiano di Via Solferino. Il panorama dell’editoria italiana sta cambiando insieme alle preferenze dei lettori sempre meno legati all’informazione tramite carta stampata e sempre più schiavi dell’informazione via Internet. Fra gli altri quotidiani concorrenti è da segnalare anche il tracollo de Il Manifesto, franato a 15.000 copie e l’affacciarsi sempre più insistente de Il Fatto Quotidiano.

Libero invece è intorno alle 74.000 copie ma il colpo più grande e inaspettato riguarda il noto quotidiano milanese che nell’ultimo periodo sta affrontando una grave crisi non solo per i dati di vendite registrati ma anche per una disorganizzazione interna che potrebbe sfociare nella vendita della sede storica di Via Solferino e un ridimensionamento delle azioni bancarie. Dopo quasi centocinquant’anni di egemonia editoriale, Il Corriere della Sera, fondato nel lontano 1876 da Eugenio Torelli Viollier, sembra manifestare i primi segni di cedimento dopo il rassicurante dato di vendita registrato nel luglio 2011 che contava 488.951 copie di media giornaliera.

corriere-della-sera-gazzetta-app-symbian

I tempi cambiano, la gente si disaffeziona giorno dopo giorno al classico quotidiano (basti farsi un giro nei bar e nelle metropolitane italiane per vedere che i giornali siano ormai quasi scomparsi per lasciar spazio a smartphone e tablet) e le testate cercano nuovi modi per non perdere il monopolio dell’informazione. Riuscirà l’editoria a resistere all’avanzata della tecnologia e riuscirà La Repubblica a mantenere il vantaggio tanto agognato e finalmente raggiunto?

Lo scopriremo nei prossimi mesi, tenendo d’occhio il Corriere che non sembra cedere facilmente al manopolio che l’ha visto protagonista fino a oggi.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *