La Ventura conquista Hollywood tra interviste e curiosità. Parte domani il nuovo show targato Sky

By on febbraio 19, 2012
SIMONA-GOES-TO-HOLLYWOOD

Ci sono centinaia di persone che non vedevano l’ora di mandarla a quel paese e ora, Sky, ce l’ha mandata. La Ventura vola a Los Angeles e si prepara a partire, da domani, con “Simona goes to Hollywood”, striscia quotidiana in onda su SkyUno alle 21.10.

E così mentre in Italia smaltiamo i postumi di Sanremo, oltre oceano si respira già aria di oscar. Per tutta la settimana che precede il grande evento, la Ventura racconterà i retroscena della manifestazione. Una striscia di soli dieci minuti che potrebbe essere un boomerang per la piattaforma satellitare. Perché se è vero che SkyUno “rischia” di acchiappare una valanga di ascolti in più (d’altronde la rete ha già brevettato l’effetto Ventura con X Factor), le reti di Sky Cinema rischiano di perdere molti telespettatori che, avendo consegnato parte della prima serata alla Ventura, difficilmente sarebbero disposti a inseguire un film. Ma Sky è pronta a correre il rischio e domani, nella prima puntata, Simona farà il punto sul suo primo red carpet, quello dei Grammy, e incontrerà la stella dell’NBA, Kobe Bryant.

simona-ventura-sky1

Ogni giorno curiosità, tendenze e backstage direttamente dalle colline più famose del mondo. La Ventura passeggerà nella celebre Walk of fame, seguirà i trattamenti dei personal trainer delle star e sorveglierà l’ingresso del Kodak Theatre di Los Angeles in cerca di interviste. Una grande attesa lunga sette giorni che culminerà giorno 26, direttamente dalla passerella dell’evento, dove Simona sfilerà con decine e decine di abiti diversi.

Secondo quanto dichiarato a Donna Moderna, ci sarebbe un intero container di 40 vestiti ad aspettare la Ventura in quel di Los Angeles. «Tutti rigorosamente made in Italy» ha dichiarato la conduttrice che poi si è anche pronunciata sui film in gara: «tifo per “The iron lady” e “The Artist”». È un sogno che si realizza quello di Simona che, per prepararsi all’evento, ha seguito diete ferree a base di film in lingua originale. Riuscirà l’accento torinese più famoso della televisione a farsi comprendere dalle stelle di Hollywood?

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *