L’ultima provocazione di Alfonso Signorini: “Da bambino i miei genitori mi vestivano da principe azzurro, sembravo Roberta Bolle”

By on febbraio 20, 2012
foto-roberto-bolle

text-align: justify”>foto-roberto-bollePer l’omosessualità  non c’è pace in questi ultimi giorni. Dopo le polemiche sul modo in cui si è affrontato il tema nel corso dell’ultima edizione del Festival di Sanremo, ecco arrivare una nuova provocazione riguardante il mondo gay. A lanciarla è uno dei provocatori televisivi più conosciuti che non ha mai fatto mistero della sua omosessualità, Alfonso Signorini.

L’opinionista più velenoso del Grande Fratello 12 stavolta non ha detto la sua in tv bensì durante il suo programma mattutino che va in onda su Radio Monte Carlo, “Alfonso Signorini Show”. Ospite in studio la presto mamma Caterina Balivo e tema della puntata era il martedì grasso, in particolare “come ci mascheravamo da bambini a Carnevale?” Senza peli sulla lingua, Signorini ha detto ai suoi microfoni: Da bambino i miei genitori mi vestivano da principe azzurro, avevo una calzamaglia attillata che già metteva in evidenza tutto. Ero bellissimo, sembravo Roberta Bolle

 E giù con una risata che nemmeno la Balivo è riuscita a fermare con i suoi richiami all’ordine un po’ imbarazzati finchè non ha cambiato velocemente argomento per cercare di superare il momento. Una bella gaffe oppura una provocazione bella e buona per insinuare che il ballerino è gay anche se non lo vuole ammettere?

letoile-roberto-bolle

Ormai sono anni che l’etoile piemontese deve difendersi da attacchi del genere, da domande per lui scomode e dai giornali di gossip che cercano di scoprire qualcosa di più sul suo privato. Roberto ha sempre detto di essere fidanzato con la danza, il suo amore più grande e noi ci crediamo e onestamente diciamo anche che non ce ne frega niente del suo orientamento sessuale. È riuscito a portare così in alto il nome dell’Italia nel mondo grazie alla sua arte che, sul serio, poco importa cosa fa tra le lenzuola. Proprio su Roberto Bolle si era espresso qualche tempo fa il portale Gay.tv, punto di ritrovo sul web del mondo gay, con poche righe piene di significato:

 «Con chi vada a letto Roberto Bolle interessa davvero solo ai giornali di gossip. A noi forse piacerebbe vedere che in Italia le persone, anche quelle famose, non introiettino così tanto l’omofobia, da temere di dire chi amano. Le cose pure, tenute nascoste si intorbidiscono».

E noi di LaNostraTv siamo pienamente d’accordo con queste parole, e poi Roberto è così statuario ed eccellente nel suo campo che il gossip non conta..

About Marinella Aiello

Nasce nel 1986 a Praia a Mare in provincia di Cosenza. Dopo essersi laureata in scienze della comunicazione decide di proseguire i suoi studi diventando dottoressa magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso l’Uniroma3. La televisione è una delle sue passioni più grandi, insieme ai social network e alle serie tv americane. È diplomata in danza moderna e si occupa di organizzazioine di eventi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *