Massimo Boldi e LaNostraTv: pace è fatta. Ecco l’intervista: l’attore ci parla anche dei suoi progetti futuri

By on febbraio 18, 2012
Foto di Massimo Boldi attore e comico

text-align: justify”>Foto di Massimo Boldi attore e comicoQuando un personaggio famoso si mette in gioco e decide di creare un profilo su un social network come Twitter sa di poter andare incontro a delle critiche. Lo sa benissimo anche Massimo Boldi che ogni giorno si trova a dover leggere un’ondata di circa due mila tweet, c’è chi lo apprezza, chi lo critica, ma c’è anche chi esagera. Allora si può anche parlare di poca ironia, di antipatia, ma quando un personaggio pubblico decide di rispondere ai suoi fans, gli stessi devono aspettarsi le risposte di una persona normale, siamo tutti umani e tutti possiamo arrivare al limite. Così ci si può trovare spiazzati di fronte a delle risposte che possono risuonare antipatiche, ma bisogna anche rendersi conto di cosa si è scritto. Poi ci sono i blogger che, alla ricerca di notizie, si imbattono in un tweet di Boldi nel quale non apprezza il paragone fatto ad una famosa trasmissione televisiva (L’ isola dei famosi, ndr) e ne costruiscono un articolo. Bene, forse l’errore è stato quello di non mettersi nei panni dell’ attore, quanti di voi avrebbero apprezzato di essere paragonati allo strampalato Mago Otelma? Dopo gli articoli pubblicati sul nostro Blog (qui il primo, qui il secondo) Massimo Boldi si è un po’ sentito offeso, l’abbiamo contattato per parlarne con lui e per rivolgergli le nostre scuse. Proprio per chiarire che LaNostraTv non ha nulla contro il famoso comico che ci ha accompagnati per oltre 20 anni con i suoi cinepanettoni da record di incassi.

Cerchiamo di capire cosa le ha dato fastidio di tutta la vicenda che si è creata a partire dal paragone che ha fatto Nicola Savino all’ Isola dei Famosi.

Quello che mi ha dato fastidio non è stato tanto il paragone, perché poi avevo scritto su Twitter quella famosa frase di non fare paragoni a parte che poi non è vero, perché se vogliamo vedere tutti assomigliamo a qualcuno perché tutti abbiamo due occhi, un naso e una bocca e due orecchie, poi uno è  diverso dall’ altro, ma potremmo assomigliarci tutti quanti. La cosa che mi ha dato fastidio, invece, è l’articolo scritto cercando di manifestare il suo (di Gigi D’Aquino, l’autore dell’ articolo, ndr) modo di essere maleducato nei miei confronti, nei confronti del mio lavoro di 35 anni, dei miei film, di quello che ho fatto in tutti questi anni. Questa è una cosa che mi dispiace e che non è giusta anche perché poi ad uno può anche non piacere il personaggio, però bisogna avere rispetto.

massimo-boldi-2

La Redazione de “LaNostraTv” e anche il nostro collega Gigi D’Aquino le porgiamo le nostre scuse se si è sentito offeso dalle parole usate nei nostri Articoli.

Io sono molto contento e le accetto volentieri, così almeno viene chiarita questa situazione. Che poi alla fine non è vero che i Blog sono fatti solo da persone che hanno dell’ astio verso alcuni personaggi e che vogliono solamente cercare di avere un po’ di risalto cercando di creare un caso. Ne sono convinto, è già successo altre volte, che quando poi mi metto in contatto con i Redattori, ho sempre trovato delle persone stupende e siamo diventati anche amici. Alla fine siamo tutti nella stessa barca, tutti vogliamo avere quello che ci meritiamo, però l’educazione deve essere sempre importante. Vedi quando io ho scritto a quel signore “Stai zitto che non sei nessuno”, mi aveva scritto una cosa troppo pesante, allora lì uno può passarci sopra, però era già successo il fatto di Savino e allora lì già altri scrivevano e questo signore era stato veramento troppo pesante, perciò ho sentito di rispondergli a tono, poi volevo cancellarlo, però ormai..

Certo, bisogna anche pensare che lei è una persona e alcuni commenti possono dare fastidio come a chiunque..

Ma sai cosa c’è, tipo ieri sera ho letto molti tweet, ad un certo punto ho scritto: “Pensa che fatica deve fare Gianni Morandi, quanta fatica ed energia ci vuole a fare una kermesse così difficile, 4-5 giorni per tutto il giorno”, dovevi vedere certi tweet che mi sono arrivati di gente invidiosa che diceva: “Si, ma lui lavora cinque giorni e guadagna un milione e io invece mi devo fare un culo così”, ma che ragionamento è? Avresti potuto farlo anche tu un lavoro così..allora io ho cercato di essere più carino e li ho fatti ragionare su quante persone si sono innamorate con le canzoni di Gianni Morandi e allora lì molti si sono tirati indietro, dandomi ragione.

Un pronostico su Sanremo? Secondo lei chi vince?

Sinceramente, bisogna dire una cosa: io faccio parte della generazione più bella, che ha vissuto gli anni migliori di questo paese, cioè il dopoguerra. E di conseguenza abbiamo ascoltato i migliori artisti, i migliori compositori, i migliori cantanti, quello che vediamo oggi  è un surrogato di tutto quello che abbiamo fatto, con molta tecnica. Adesso non è che siano meno bravi, vedo delle cantanti come Emma e Noemi che sono bravissime però diventano così aggressive ad un certo punto che fanno paura, ti mettono un’ angoscia quasi, nel cantare un testo che non riesci nemmeno ad ascoltare dalla presenza così aggressiva del personaggio. Sono più bravi gli uomini, perché sono più semplici. Prima parlavo con Lavezzi perché ho un progetto con lui e mi ha detto che anche secondo lui quest’ anno sono delle canzoni che non ti rimangono in mente, delle canzoni di cui ti rimane poco. La cosa che dispiace è poi che vince un pezzo, poi magari quello che ha più successo è quello che è stato scartato.

Il suo rapporto con Twitter e i Social Network?

Io sono diventato un malato di Twitter però devo ancora imparare. Facebook scende un pochetto, perché twitter è immediato, hai il vantaggio che se c’è un maleducato lo becchi e se hai il coraggio gli rispondi.

I suoi progetti futuri?

Sto preparando un nuovo film, stiamo scrivendo una nuova sceneggiatura. Speriamo di farcela perché, con la crisi che sta attraversando il nostro paese, anche produrre un film è complicato. Di conseguenza tutte le case di produzione hanno difficoltà a dare i minimi garantiti, saranno un anno o forse anche due un po’ difficili, però noi continuiamo con la nostra forza per cercare di portare un sorriso, prima di Natale e speriamo di avere un risultato favorevole come negli ultimi anni.

La rivedremo in tv?

In televisione ormai gli show sono ormai banditi, a parte Sanremo e qualche altra cosa, adesso fanno solo fiction, la fiction ha sostituito il varietà. Il problema è che Artisti che fanno il varietà sono davvero pochi, così ci si butta sui vari programmi di cabaret tipo Zelig o Colorado, però anche lì non si tratta di un Drive in o di altri programmi che hanno segnato un’ epoca. I personaggi cambiano in fretta: è un mondo nuovo sotto i nostri occhi ed è anche più complicato. Però io spero di presentarmi presto con una fiction televisiva per le famiglie, magari l’anno prossimo.

Del suo rapporto con Christian De Sica cosa ci dice? E’ tutto chiarito? Tornerete a lavorare insieme?

E’ successo che io sono rimasto vedovo nel 2004 poi per una crisi mia personale ho voluto ricominciare da capo. Mi sono staccato dalla compagnia dopo ventitrè anni e ho cominciato un percorso da solo che è andato bene fino ad ora, ma è molto complicato, forse sarebbe stato meglio se fossimo rimasti insieme, anche perché sono migliaia i fans che ci vogliono insieme. Però è complicato perché lavoriamo per due case di produzione diverse, può anche darsi che si possa rifare qualcosa insieme.

E così pace è fatta tra LaNostraTv e il simpaticissimo Massimo Boldi che – al di là delle impressioni che può dare tramite un tweet – si è dimostrato simpatico e disponibilissimo a chiarire la faccenda.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *