“Matador – Biografie semi-autorizzate di anchorman di successo”: stasera su RaiDue si parte con la vita di Enrico Mentana

By on febbraio 28, 2012

Partirà stasera, con una messa in onda in seconda serata su RaiDue, il nuovo programma condotto da Simona Ercolani, scritto con Andrea Felici, Tommaso Marazza e Claudio Moretti, per la regia di Andrea Doretti, dal titolo “Matador – Biografie semi autorizzate di anchorman di successo”. Quattro puntate in cui si racconteranno le vite e le carriere di quattro dei giornalisti più famosi del piccolo schermo, legandole ai fatti storici del nostro tempo, all’attualità e ai momenti cruciali della vita pubblica nazionale di quest’ultimo quarto di secolo. Enrico Mentana, Bruno Vespa, Gad Lerner e Michele Santoro: saranno questi i quattro grandi protagonisti, i celebri volti del giornalismo italiano contemporaneo, amati o odiati a piacer vostro, che hanno reinventato il modo di fare giornalismo e informazione televisiva, adattandolo non solo alle loro personalità, ma anche a tutto il contorno politico e sociale italiano della Seconda Repubblica. “L’atteggiamento dell’anchorman è un po’ quello del matador – spiega l’autrice e presentatrice Simona Ercolani -. Sono loro i protagonisti dell’arena. Il vuoto della politica ha fatto debordare la magistratura e il giornalismo, sia in tv sia nella carta stampata. È una categoria che ha molta più credibilità di un tempo rispetto ai politici, che la credibilità l’hanno persa”.

La prima puntata sarà dedicata interamente ad Enrico Mentana, dalla sua passione giovanile per la politica, al colloquio in Rai con l’allora direttore del Tg1 Emilio Rossi, ai primi passi mossi nella televisione pubblica fino agli scoop e alla vicedirezione del Tg2. Poi si passerà al suo approdo a Madiaset e alla creazione del Tg5 di cui per molti anni è stato direttore. E ancora, si racconterà il cambio di direzione al Tg5 e il passaggio al programma di approfondimento Matrix per sfidare il concorrente Porta a Porta, programma condotto da Bruno Vespa su RaiUno; si racconteranno in puntata i continui contrasti di Mentana con Silvio Berlusconi, il caso di Eluana Englaro, le divergenti scelte editoriali di una televisione, quella populista, più dedita ai reality che alla cronaca e all’informazione di un certo tipo, il clamoroso allontanamento e le dimissioni dall’azienda Mediaset; poi i primi contatti con La7, le difficoltà della trattativa, la firma del nuovo contratto, e infine la direzione del Tg.

enrico-mentana-la7

Immagine 1 di 6

Enrico Mentana

Il racconto sarà inoltre arricchito da immagini di repertorio originali, e l’intervista a Mentana sarà alternata alle testimonianze di alcuni colleghi e amici: tra gli altri, importante sarà l’intervento di Giovanni Stella, ad di TIMedia, che ricostruirà i retroscena della trattativa per l’attuale direzione del Tg in onda sulla rete che amministra; inoltre vedremo l’intervista a Giuseppe Soffiantini che parlerà del suo sequestro e del coinvolgimento di Enrico Mentana a cui venne inviato un lobo dell’orecchio dell’imprenditore rapito; l’ex direttore di Canale 5, Giorgio Gori, ricorderà invece i momenti del debutto del Tg5 sulla rete ammiraglia di Mediaset; mentre Achille Occhetto, il suo portavoce Massimo De Angelis, Alessio Gorla, ex-responsabile comunicazione di Forza Italia, ripercorreranno i momenti di quel primo faccia a faccia in TV tra gli allora leader del nuovo partito Forza Italia e dei Ds prima delle elezioni del ’94, anno della discesa in campo di Silvio Berlusconi. A tutti questi ospiti si aggiungeranno, nella puntata che vedremo questa sera a partire dalle 23.40 su RaiDue, i commenti autorevoli di Ferruccio De Bortoli e Ezio Mauro e dei colleghi di Mentana che, al suo fianco, hanno vissuto episodi fondanti della seconda Repubblica nei luoghi forti del giornalismo: Clemente J. Mimun, Vincenzo Mollica, Cristina Parodi, Massimo Corcione, Alessandro Banfi, Gaia Tortora, Filippo Facci.

About Maria Rosa Tamborrino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *