Mtv diventerà un canale generalista?

By on febbraio 23, 2012

text-align: center;”>MTV

Era il 1997 quando MTV – acronimo di Music Television – la rete musicale per eccellenza, sbarcava in chiaro anche in Italia. Da Tmc2 si passò infatti al canale dedicato ai giovani, che contava varie ore di rotazione di videoclip, intervallate da trasmissioni musicali o telefilm: Supersonic, Hit list Italia, Select, Your Noise, e lo storico TRL, sono solo alcuni dei programmi che hanno caratterizzato Mtv durante quegli anni d’oro, portando sul piccolo schermo la musica in tutte le sue molteplici forme. Poi la crisi della discografia, l’avvento di youtube, della musica digitale, dei canali satellitari e della fruizione personalizzata da parte dell’utente, che ora può decidere quando guardare o ascoltare ciò che preferisce. Aumentano sempre di più le repliche con sottotitoli importate dalla “cugina Mtv” americana, e per la musica c’è sempre meno spazio; lentamente tutti i programmi raggiungono la fine della loro messa in onda, e Mtv Italia resta la chiusura definitiva. Ora per mantenere in vita e rilanciare la madre di tutti i canali musicali, arriva una proposta che nessuno si sarebbe aspettato: trasformarla in una rete generalista.

victoria-cabello-mtv

Qualche giorno fa è stato diramato il seguente comunicato ufficiale da Giovanni Sella, amministratore delegato di Telecom Italia Media – gruppo che gestisce Mtv insieme a Viacom: “Fino a poco tempo fa avevo detto che potevo essere compratore o venditore. Ho detto di voler vendere, poi Viacom ha ulteriormente provato a tirare sul prezzo. A quel punto mi sono reso indisponibile e da venditore mi sono repentinamente trasformato in compratore e ho chiesto di comprare la quota di Viacom, che a sua volta si è detto indisponibile. Si è quindi creata una situazione di stallo”.

Il progetto in cantiere per i prossimi mesi sarebbe infatti quello di creare una fusione tra le due società investitrici per ottenere una nuova Mtv, che si occupi di svariati argomenti e non più solamente di musica. Anche all’interno del palinsesto della diretta e neo-concorrente Deejay Tv i contenuti stanno virando verso questa direzione; vedremo se sarà la carta vincente per la sopravvivenza di Mtv, che dopo aver addirittura eliminato il marchio “music television” da logo, è alla disperata ricerca di nuovi metodi per ritrovare il pubblico numeroso e affezionato di un tempo.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

One Comment

  1. ANTHO

    febbraio 23, 2012 at 20:52

    che brutto caanle che è diventato MTV ITALIA!!! 5-6 anni fa era un SIGNOR CANALE!! hanno chiuso anche trl… che possiamo aspettarci? un canale diventato orribile… meglio chiuderlo… RIVOGLIAMO MTV!!!!!!!!!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *