Pato rimane al Milan, ma Barbara Berlusconi smentisce un suo coinvolgimento

By on febbraio 15, 2012
Barbara Berlusconi insieme a Pato

text-align: center”>Barbara Berlusconi insieme a Pato

A dire il vero, a qualcuno il dubbio era venuto. La trattativa era già avviata: nella sessione invernale del calciomercato Alexandre Pato, talentuoso attaccante del Milna, si sarebbe dovuto trasferire al Paris Saint German. Ad un certo, il misterioso dietrofront, l’annullamento di ogni accordo siglato (solo a parole naturalmente) e il mantenimento dello status quo. Le parti hanno giustificato il tutto come una scelta tecnica. Ma siamo sicuro che dietro non ci sia stato lo zampino di Barbara Berlusconi, fidanzata proprio con Pato?

Se fosse così, la vicenda prenderebbe i contorni della ‘meravigliosa’ storia d’amore. La forza del sentimento che vince sui soldi, sul business, sulle cose del calcio. Oppure, guardandola da un altro punto di vista, la storia di una ‘figlia di papà’ (e Barbara Berlusconi lo è, eccome se lo è) che riesce con la sola forza del suo nome a bloccare i progetti sportivi di due tra le squadre più forti e importanti d’Europa (e del mondo).

Ad ogni modo, Barbaba Berlusconi ha smentito. Lo ha fatto dal pulpito di Repubblica, durante una recente intervista (del 14 febbraio). “Mi sono tenuta volontariamente fuori dalla vicenda, le decisioni di mio padre e di Adriano Galliani sono state motivate da valutazioni tecniche ed economiche“.

Pato e Barbara Berlusconi

Tutto risolto? Ovviamente no. Ammesso che Barbara Berluconi abbia realmente influito sulla scelta della dirigenza rossonera di trattenere Pato, non l’avrebbe certamente dichiarato così candidamente. Anche perché sarebbe risultato infamante per una società dalla storia gloriosa e centenaria essere ‘manipolata’ da una ragazza il cui unico (!) potere è quello di essere la figlia del presidente e la fidanzata del diretto interessato. Inoltre, si stanno rincorrendo le voci riguardo una sua presunto gravidanza. Un bambino in arrivo sarebbe un motivo veramente validi per cercare a tutti i costi di trattenere il padre, che nel caso è anche la punta del Milan, nella capitale lombarda.

D’altronde, Barbara Berlusconi è abituato ad essere al centro di polemiche sul suo conto. La più importante, che all’epoca ebbe un risalto mediatico enorme, risale però al 2010. Fresca di laurea, Don Verzé le offrì una cattedra da docente (forse per scherzo forse no). Non se ne fece ovviamente nulla, ma quell’offerta bastò a fare arrabbiare mezzo panorama universitario italiano.

About Giuseppe Briganti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *