Quarto Grado: è ancora tempo di parlare della Costa Concordia

By on febbraio 4, 2012

text-align: center”>A Quarto grado il caso Costa Concordia

Ieri sera è andata in onda un nuova puntata di Quarto Grado, il programma sui gialli italiani condotto da Salvo Sottile e Sabrina Scampini: inutile dirlo, anche stavolta i due giornalisti si sono occupati dell’ormai onnipresente caso della nave Costa Concordia. In che modo? Con le testimonianze dei sopravvissuti alla tragedia, un inviato sul posto a raccontare lo stato della nave semiarenata e considerazioni su come l’azienda Costa Crociere abbia gestito la drammatica vicenda. In particolare ci si è concentrati sulla sospensione, causa mare mosso e i venti forti, che il maltempo di questi giorni ha imposto sia alle attività di ricerca dei dispersi, sia alle operazioni di preparazione per il pompaggio del carburante.

Ma al di là delle informazioni di servizio sullo stato dei lavori dei soccorritori, non è mancata una disquisizione sulle telefonate che il comandante Schettino avrebbe fatto al responsabile dell’unità di Crisi di Costa: la posizione ufficiale dell’azienda in merito alle parole del comandante è di assoluta condanna. Secondo il responsabile di Costa Crociere, infatti, Schettino nelle sue comunicazioni non avrebbe reso fino in fondo la gravità della situazione e lo stato di emergenza assoluta in cui versavano passeggeri ed equipaggio, scaricando di fatto il comandante alle sue responsabilità.

quarto-grado-salvo-sottile-e-sabrina-scampini

E infine, ha avuto grande spazio anche la questione della ragazza moldava, i cui effetti personali sono stati trovati nella cabina del comandante: la giovane nell’interrogatorio in Procura avrebbe ammesso di essere l’amante del comandante. In studio a commentare la vicenda c’era il Presidente del Codacons, Renzi, che ha lanciato un invito a tutti i passeggeri della Costa Concordia a rivolgersi proprio all’Associazione dei consumatori per ottenere un risarcimento, in vista della Class Action che è in fase di preparazione negli Stati Uniti.

Il programma di approfondimento targato Videonews si è occupato ieri anche del caso di omicidio di Lucia Manca, la donna scomparsa da casa la scorsa estate e ritrovata morta sotto un cavalcavia nel vicentino, reato per il quale è stato arrestato il marito della donna, Renzo Dekleva. Inoltre, Sottile è tornato sul caso di Yara Gambiraso, la ragazza di Brambate, scomparsa nel nulla nel novembre del 2010 e ritrovata cadavere tre mesi dopo: le indagini sembrano essersi arenate, tanto che è stata avanzata da parte dei consulenti legali della famiglia Gambirasio (ieri ospiti di Sottile) una raccolta firme per richiedere la sostituzione dell’attuale Pm Letizia Ruggeri, accusata di aver commesso una serie di errori nel corso dell’indagine. Il programma di cronaca ha retto abbastanza bene la concorrenza schiacciante del venerdì sera: anche ieri infatti ha conquistato quasi 3 milioni di telespettatori e uno share del 11,42%, riuscendo a posizionarsi tra i varietà delle reti ammiraglie Rai e Mediaset e Le invasioni barbariche della Bignardi su La7.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *