Sanremo 2012, Elisabetta Canalis sostituisce Ivana Mrazova

By on febbraio 14, 2012

text-align: center”>Canalis dentro

Ivana Mrazova non ce la fa: la modella ceca è costretta a restare a letto a causa di una cervicalgia acuta in compagnia della mamma in albergo e la prima puntata del Festival di Sanremo in partenza ormai tra pochissime ore se la guarderà in hotel. In precedenza si era detto che molti dei balletti sui quali Ivanka si sarebbe esibita sarebbero stati ridotti rivoluzionando di fatto la scaletta dello show, ma Gianni Morandi sembra aver trovato la soluzione chiedendo a Elisabetta Canalis, prevista come ospite della kermesse canora una di queste serate, a rimanere per rilevare temporaneamente la collega infortunata.

Infatti durante le prove generali è comparsa lei e pare che entrerà in scena dopo l’attesissimo bombardamento di Adriano Celentano (il Molleggiato farà il suo ingressso in uno scenario di guerra, una trovata di dubbio gusto se si pensa agli ultimi sviluppi in Grecia). Il cantante le chiede di restare. Lei le dice che non può, perché c’è la guerra, e sta perdendo la sua bellezza. Lui allora insiste: “Tornerai?“. E lei risponde: “Se lo vorrai. Se gli italiani lo vorranno“. Dopo la prova della performance, Adriano dice fuori registrazione “ok così” e comunica alla Canalis che la vorrebbe con un abito più stropicciato.

Questa sostituzione è un vero colpo di fortuna per la ragazza sarda, che potrebbe approfittare di questa seconda occasione per prendersi una rivincita rispetto allo scialbo Sanremo che l’ha vista perdere nel duello a distanza con una più in forma Belen Rodriguez. Un brutto momento di televisione è poi stata l’intervista a Robert De Niro, sfoggiando una conoscenza dell’inglese che lasciava parecchio a desiderare. Per non parlare dell’accento sbagliato con il quale ha presentato il cantante Francesco Sarcina, che si esibiva nella serata dei duetti con Giusy Ferreri. Sono risolti così in poche ore due problemi che stavano parecchio tormentando questo kick-off della sessantaduesima edizione del Festival di Sanremo: vi starete chiedendo qual è l’altro e ve lo sveliamo subito. La questione playback.

canalis

Voci di corridoio raccontavano che in queste ultime ore alcuni cantanti erano stati colpiti dall’influenza siberiana e avrebbero chiesto di poter cantare in playback. A La vita in diretta sono stati fatti i nomi di Samuele Bersani e di Gigi D’Alessio, quest’ultimo in duetto con la controversa Loredana Bertè. Subito c’è stata una levata di scudi da parte degli altri colleghi, come hanno avuto modo di dire i Matia Bazar che chiedevano l’esibizione fuori gara degli artisti in questione. Chiara Civello in collegamento con la trasmissione ha replicato che a Sanremo si deve cantare, facendo intendere l’antifona. Ma alla fine è arrivato lo stesso Bersani a intervenire, comunicando al giornalista Roberto Alessi di stare benissimo e di non avere alcuna intenzione di cantare in playback. Insomma, se a Sanremo non si cavalcano le polemiche non si è mai contenti.

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

2 Comments

  1. Alessia

    febbraio 14, 2012 at 17:50

    Che bruttissima notizia! Con tante persone che ci sono di nuovo lei?…Non è bastato lo scempio dello scorso anno? Molti si consolano perchè almeno è presente una valletta italiana . Potrei essere favorevole visto che il festival è appunto della canzone italiana, ma ho seri dubbi che la Canalis possa essere migliore di questa Ivanka che non avrebbe dovuto fare chissà quale impresa per gestire la situazione in maniera anche solo leggermente superiore, data la piatta e insipida performance dello scorso anno.Quindi se ci deve essere una sostituzione, sicuramente sarebbe dovuta essere l’ultima persona da tenere in considerazione. Non mi spiego quindi questo ritorno…

  2. lavi

    febbraio 14, 2012 at 19:11

    la mia opinione è diametralmente opposta..la presenza della canalis non puo’che impreziosire la kermesse…l’anno scorso ,banalmente criticata ,è stata anche accolta con calore da tanti altri…è stata autoironica,simpatica,ha dato vita a siparietti esilaranti….ragazzi,ma che noia la perfezione…!!!lei invece elegantissima,nella sua particolare e spigolosa bellezza…autentica e schietta nelle sue uscite sprizzanti di gioia…ci ha regalato momenti davvero unici.io la terrei tutte le sere,che dobbiamo farci di queste dciannovenni scialbe e asettiche…viva l’autenticità sarda,italiana….viva chi non deve ostentare perfezione e rigore ad ogni costo..viva la spontaneità,la raffinatezza e la gioisa allegria della canalis!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *