Sanremo 2012, Kekko Silvestre incorona Emma Marrone: “Ha un brano che farà discutere”

By on febbraio 1, 2012

text-align: center”>Emma Marrone a Sanremo

E’ sempre più aria di Sanremo: nel numero di Tv, sorrisi e canzoni nelle edicole di tutta Italia da domani la Bibbia della kermesse canora intervista Kekko Silvestre, il frontman della band bergamasca dei Modà, ormai uno dei gruppi di punta della musica italiana. I Modà a Sanremo c’erano stati nel 2005 durante la gestione Bonolis I con il brano Riesci ad innamorarmi, ma la loro popolarità è ascesa solo negli ultimi due anni, con Silvestre diventato autore per alcuni Amici di Maria, tra cui Virginio Simonelli ed Emma Marrone, entrambi vincitori di una edizione del talent della Sanguinaria.

E proprio con Emma Marrone i Modà si sono presentati l’anno scorso con la canzone Arriverà, definita alla vigilia dal temuto critico musicale Mario Luzzatto Fegiz del Corriere della Sera come “la Felicità degli anni Duemila”. La salentina non prese molto bene quella definizione, ma un caffè chiarificatore con il giornalista e l’ottimo piazzamento sanremese – un secondo posto di tutto rispetto, di fronte all’affermazione del professor Roberto Vecchioni – hanno contribuito a stemperare il clima pesante per l’artista, che dovette sorbirsi anche delle critiche per aver partecipato alla manifestazione “Se non ora quando” per il rispetto dei diritti delle donne.

Ecco cosa dice il leader dei Modà su Non è l’inferno, la canzone scritta per Emma a Sanremo: E’ un brano che farà discutere. Parla delle difficoltà che vivono molti italiani, in particolare quelli che hanno dato tanto a questo paese. Come i nostri anziani, la gente che ha combattuto, ha fatto sacrifici per il futuro dell’Italia, e di cui allo Stato non frega più niente”. Mentre spende ottime parole di stima per la sua interprete, che l’anno scorso i giornali davano addirittura per la sua fidanzata nonostante lui avesse una relazione pluriennale e lei fosse la ragazza del ballerino Stefano Di Martino, conosciuto ad Amici:

emma

“Lei è l’unica, tra gli artisti che conosco, ad avere la determinazione necessaria per presentare una canzone del genere a Sanremo. L’ammiro perché non è facile affrontare certi ostacoli, specie quando sei vittima di tanti pregiudizi. L’anno scorso per tutti era solo quella di Amici, un prodotto confezionato. Invece Emma è una bravissima artista e una donna con due palle così“. Sorvolando su quest’ultima colorita espressione utilizzata oramai per quasi tutte le donne, non ci resta che aspettare la manifestazione per valutare il brano di Emma, che duetterà nella serata internazionale con Gary Go.

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

One Comment

  1. lalla

    febbraio 1, 2012 at 14:37

    Che schifo se la cantano e se la suonano fra loro , tutti inciuci della sanguinaria, un vero schifo!!!!!!!!! Aprite gli occhi genteeeeeeeeeeee le pompate dalla de filippi, Emma non dimentichiamoci ha vinto amici, certo, tutto programmato a tavolino, corruzione e inciuci nella musica alla grande e mi chiedo come mai i cosidetti grandi artisti non si dissiciano da tutto cio!!!!!!!!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *