#Sanremo: la prima puntata del Festival vista da Twitter

By on febbraio 14, 2012
Logo Sanremo 2012 e Twitter

text-align: center;”>Logo Sanremo 2012 e TwitterSEGUI CON NOI LA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO 2012

Sanremo è sempre uno degli eventi più seguiti in assoluto in Italia. E nel 2012, con l’exploit di Twitter, anche sulla piattafortma di micro-blogging si stanno scatenando i commenti degli iscritti. Da questa sera riporteremo tutti i migliori tweet, per vedere il Festival da altri occhi.

#Celentano

L’argomento principale della serata è Celentano e per lui non si riparmiano di certo le critiche, soprattutto sul teatrino sceneggiato con Morandi e Pupo: “In questo teatrino manca solo Moira Orfei ed il mago Otelma“. E c’è chi ci va giù pesante proprio sul monologo del Molleggiato: “Adesso ho capito perché c’era tanta riservatezza sul monologo di #celentano. A saperlo prima mica gli davano tutti quei soldi“. C’è poi chi prova a riassumere il lunghissimo discorso di Celentano: “Sintesi Celentano: Moriremo tutti. E poi andremo in cielo(il canale sul digitale terrestre?)“. Sicuramente Celentano sta monopolizzando questa prima serata e le critiche per il troppo spazio dato al cantante non si risparmiano, sempre sotto forma comica: “Ho visto i quarti di finale e le semifinali di champions e tra 1 minuto inizia la finale e c’e’ ancora celentano a #Sanremo”. Critiche anche sulla scelta della Canalis per rappresentare l’ Italia: “La #Canalis che impersona l’Italia è perfetto simbolismo del fatto che stiamo andando a puttane!“. E per concludere in bellezza, a dimostrazione che il teatrino tra Morandi, Pupo e Celentano non è piaciuto vi riportiamo questo tweet: “Ma sti 3 rincoglioniti perchè non vanno a vedere i cantieri come tutti gli anziani?

#ImicrofoniNonFunzionano

Si parla anche dei micrfoni che continuano a dare problemi e ad un Festival della canzone italiana è impensabile. Così c’è chi scrive: “Perfino i microfoni si stanno suicidando“. C’è invece chi ci scherza su dando la colpa all’ altezza di Pupo, coinvolto anche lui nell’ intervento di Celentano: “Pupo è così basso che non si sente nulla.”

#IcantantiInGara

Ci sono anche numerose critiche per i cantanti in gara, sempre sotto forma ironica che è la più apprezzata su Twitter. Partiamo da Irene Fornaciari: “La Fornaciari sembra una di quelle che vendono il fumo al parco!“. E ancora: “Voglio il numero dello spacciatore della Fornaciari“. Sulla sua canzone, invece: “monete di sole, “gomitoli di nubi”, “lune a dondolo”. ma è peggio il pezzo della Fornaciari o come lei si muove?“. Su Samuele Bersani: “Bersani sta facendo una figura opaca. Cognome disgraziato.” Poi si scherza sul fatto che il sistema di voto si sia bloccato proprio su di lui: “Niente da fare: neanche a #sanremo riescono a votare per Bersani” e ancora: “Il voto della giuria si blocca su Bersani. Allora è proprio un problema del cognome“. Su Dolcenera: “La musica arriva dopo un’ora. Sentendo Dolcenera si poteva pure aspettare altri cinque minuti“. Si scherza anche sul suo look: “Il ciuffo di Dolcenera: mirko dei beehive o gizmo dei gremlins?” e ancora: “No vi prego, dite a Dolcenera che si potrebbe anche cacciare quella maglia visto che è a sanremo e non alla maratona di New York!“. Sulla Civello invece si scherza sul fatto che sia abbastanza sconosciuta: “Chiara Civello, la ragazza della porta accanto. Chiusa, a chiave.” e ancora: “Chiara Civello è così sconosciuta che su Twitter avrebbe un uovo come avatar e nessuno protesterebbe.” Su Emma Marrone si scherza sul fatto che abbia cantato una canzone sociale: “Minchia, Emma Marrone che fa la canzone sociale no. È come se Gigi D’Alessio discutesse delle poesie di Montale.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *