Sanremo, sequestrato lo yacht con a bordo Paola Perego e Lucio Presta

By on febbraio 21, 2012
Le immagini del sequestro dello yacht Villa sul mare

text-align: center;”> Le immagini del sequestro dello yacht Villa sul mare

Un risveglio da dopo-Festival piuttosto amaro per la conduttrice Paola Perego e il marito Lucio Presta, che domenica mattina, di buon’ora, sono stati svegliati dai carabinieri che hanno realizzato degli opportuni controlli sul lussuoso yacht Villa sul Mare in cui  hanno ormeggiato in occasione del Festival della canzone italiana. Dopo aver controllato la documentazione nautica, lo yacht è stato posto sotto sequestro per evasione dell’accise sul carburante infatti  uno dei proprietari facente parte della società Royal Yacht srl, ha fatto il pieno di carburante usufruendo di sgravi fiscali a cui non aveva diritto, ed evadendo così l’accise sul carburante. Soltanto chi noleggia l’imbarcazione infatti ha diritto a non pagare le sovrattasse, non il proprietario dello yacht e per tale motivo l’imbarcazione è stata sequestrata dalle forze dell’ordine. Proprio per ovviare a questa disposizione legislativa, molti fondano delle società per poi affittare le barche a sé stessi e in questo modo possono risparmiare sul carburante evadendo quindi la tassa sull’accise. Conoscono bene questa “consuetudine” i carabinieri e la Guardia di Finanza che proprio per questo hanno intensificato i controlli, specialmente in occasione di eventi come quello del Festival di Sanremo, che pullula di imbarcazioni di questo tipo.

Si sono però dichiarati estranei a tutta la storia la conduttrice 45enne Paola Perego e il marito Lucio Presta, a cui comunque non è stato imputato nulla, ma i coniugi sono stati invitati a scendere dallo yacht posto sotto sequestro. E’ stato invece denunciato il comandante insieme ad altri membri dell’ equipaggio che ha noleggiano lo yacht a sé stesso per usufruire di tali sgravi fiscali. Ironia della sorte, per quanto la conduttrice Paola Perego abbia dichiarato di non entrarci nulla con tutta questa storia, proprio la Procura di Sanremo ha terminato le indagini nei suoi confronti per l’accusa di aver violato l’articolo 40 del Testo unico delle disposizioni legislative in materia di imposte sulla produzione e sui consumi per il medesimo reato di evasione fiscale fra il 2006 e il 2008 riguardante lo yacht Decò, per un “risparmio” di 60 mila euro, in una serie di episodi ripetuti che risultano in tutto quattordici in soli due anni.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *