“Strike back project dawn – Senza regole”, anticipazioni della quarta puntata

By on febbraio 9, 2012
foto della serie tv Strike back project dawn

text-align: center”>Sullivan Stapleton Philip Winchester Strike back project dawn

Dopo il successo ottenuto in America, la serie tv Strike back project dawn – Senza regole sta raccogliendo grandi consensi anche qui in Italia. La media di telespettatori per le prime tre puntate (qui abbiamo parlato della terza puntata) si aggira infatti attorno alle 130mila unità, un risultato ottimale per un prodotto appena nato. Prodotta dalla HBO in collaborazione con Sky Uk e vagamente ispirata alle narrazioni di 24 e Arma letale è basata sul romanzo di Chris Ryan e ha come protagonisti l’agente segreto della Delta Force Damien Scott, interpretato da Sullivan Stapleton e il sergente Michael Stonebridge interpretato da Philip Winchester, arruolati nelle fila della Sezione 20, un’unità militare esclusiva di black-ops del governo britannico. La loro missione è quella di combattere il terrorismo internazionale, compito che si rileverà assai arduo. Fanno parte del cast anche gli attori Amanda Mealing, Eva Birthistle, Jimi Mistry, Rhashan Stone e Richard Armitage. Stasera alle 21,15 andrà in onda la quarta puntata, composta dagli episodi 7 e 8. Ecco quello che vedremo.

sullivan-stapleton-e-philip-winchester-in-strike-back-project-dawn

Nel primo episodio: l’ufficiale e psicologa Marianne seduce Scott per sapere qualcosa in più su di lui. Nel frattempo in Kosovo un minibus con a bordo cinque ufficiali dell’Unione Europea viene dirottato dal trafficante e terrorista albanese Hassani, il quale chiede come riscatto la liberazione del cugino Rana prigioniero a Vienna. Stranamente Grant accetta perchè uno degli ostaggi, John Allen, è un agente della MI6, che oltretutto è una spia di Latif. Durante lo scambio uno sconosciuto armato uccide Rana, costringendo Scott e Stonebridge a compiere un’azione improvvisa per portare in salvo gli ostaggi. L’elicottero che avrebbe dovuto raccoglierli non arriva al luogo concordato e il gruppo deve a questo punto trovare un altro posto dove rifugiarsi. Quando il loro mezzo di trasporto esaurisce il carburante i nostri eroi proveranno a rubarne un altro dalla fortezza di Hassani

Nel secondo episodio: Scott e Stonebridge vengono a sapere che Allen è un doppiogiochista che cerca di portare avanti i pian di Latif. Nel frattempo gli ostaggi vengono trasportati in due veicoli diversi, da una parte gli uomini destinati all’espianto degli organi, dall’altra le donne condannate alla schiavitù sessuale. Tuttavia Scott scopre che uno dei soldati americani corrotti da Hassani è disposto a procurargli una pistola per organizzare la fuga. L’operazione riesce e tutti quanti insieme vanno alla ricerca del campo dove sono tenute prigioniere le donne. Sulla strada trovano gli uomini del criminale, Stonebridge resta da solo per combatterli, mentre il resto del gruppo prosegue il viaggio. Hassani intanto si incontra con Latif

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *