Su Sky presto una serie tv su Tangentopoli

By on febbraio 18, 2012
foto tangentopoli mani pulite

text-align: center;”>foto tangentopoli mani pulite

Il 17 febbraio del 1992 l’allora pubblico ministero Antonio Di Pietro fu incaricato dal GIP Italo Ghitti di arrestare Mario Chiesa, presidente del Pio Albergo Trivulzio e membro del PSI. L’ingegnere era stato “beccato” proprio mentre intascava una tangente dall’imprenditore Luca Magni che, da tempo sotto ricatto, aveva chiesto aiuto alle forze dell’ordine. In accordo con i Carabinieri, nascondendo un microfono e una telecamera, Magni entrò con il denaro nell’ufficio di Mario Chiesa. L’operazione di smascheramento riuscì e l’irruzione dei Carabinieri costrinse l’ingegnere a rifugiarsi nel bagno, dove tentò di liberarsi di ben 37 milioni di lire. In poco tempo la notizia venne diffusa dai media, mentre il leader del PSI Bettino Craxi che puntava a un nuovo incarico alla presidenza del Consiglio negò che il suo partito fosse coinvolto in un giro di corruzione, prendendo le distanze da Chiesa. Ma quell’episodio era solo l’inizio di ciò che sarebbe passato alla storia come Tangentopoli. Le inchieste condotte da un pool della Procura della Repubblica di Milano formato da un gruppo di magistrati tra cui lo stesso Di Pietro e guidato dal procuratore capo Francesco Saverio Borrelli si estesero per tutta l’Italia, rivelando dei retroscena alquanto inquietanti e sconvolgendo l’opinione pubblica. Ministri, senatori, deputati e imprenditori furono coinvolti nell’operazione definita Mani pulite che portò alla luce un sistema di corruzione e finanziamenti illeciti ai partiti più importanti di quel periodo.

antonio-di-pietro-magistrato-tangentopoli

La DC, il PSI, il PSDI e il PLI furono quelli maggiormente colpiti, tant’è che subirono un grosso ridimensionamento se non la cancellazione totale. Tangentopoli portò a una crisi politica e alla scoperta di un vuoto nei conti dello Stato che investì l’intero Paese causando un malcontento generale e l’indignazione degli italiani che hanno ulteriormente maturato una totale sfiducia nella classe politica. Ancora oggi, di fatto, se ne portano i segni. Tutto questo sarà raccontato da una serie tv ambientata a Milano e partita dall’idea dell’attore Stefano Accorsi (che comunque non sarà tra i protagonisti) nella quale la vita di sei persone comuni si intreccerà con la vicenda di Tangentopoli. Il programma, realizzato in collaborazione tra Sky Italia e Wildside, seguirà le vicende del Paese dal 17 febbraio al 15 dicembre 1992, giorno in cui il leader del PSI Bettino Craxi ricevette il primo di avviso di garanzia. E’ ancora indelebile l’immagine di Craxi che il 30 aprile 1993 esce dall’Hotel Raphael subendo un lancio di monetine da parte della folla indignata. Per sfuggire all’arresto e all’evidente condanna, il segretario di partito si rifugiò in Tunisia, dove vi morì nel 2000. La realizzazione di questa serie ancora non ha delle date stabilite, visto che siamo soltanto alla fase iniziale, cioè quella della scrittura della sceneggiatura. Ne sapremo sicuramente di più nei prossimi mesi. Intanto, per chi volesse ripassare un po’ di storia, esiste una serie di documentari sulla vicenda Tangentopoli a cura di Pino Corrias, Renato Pezzini, Roberto Capanna, Peter Freeman e Paolo Luciani trasmessi sulla Rai nel 1997.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

2 Comments

  1. pip

    febbraio 19, 2012 at 09:46

    Sono molto curioso di vedere “The River”, su Sky Uno dal 1° marzo… http://www.facebook.com/theriversky?sk=app_190322544333196

  2. pip

    febbraio 24, 2012 at 09:31

    Altra grande serie in arrivo su Sky: “The River”… Dal 1° marzo su Sky Uno: http://www.facebook.com/theriversky?sk=app_190322544333196

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *