Tamara Ecclestone, cacciata da Sanremo si sfoga al Chiambretti Sunday Night

By on febbraio 1, 2012
Tamara Ecclestone

text-align: center;”>Tamara Ecclestone sexy

Non esistono edizione del Festival di Sanremo che non siano colpite da critiche su critiche. Anche quest’anno non facciamo eccezzione. Dopo il caso del lauto compenso per Adriano Celentanto che sembra si sia concluso bene, insorgono dichiarazioni al fulmicotone per l’esclusione di Tamara Ecclestone come valletta del Festival a circa tre settimane dall’inizio. La figlia di Bernie Ecclestone, magnate negli anni 70 della Formula 1, si è confessata alle pagine di Vanity Fair spiegando la sua versione dei fatti. Nell’articolo si legge che Tamara è rimasta dispiaciuta e aveva sperato fino all’ultimo di partecipare alla manifestazione canora visto che Gianni Morandi le aveva dato una buona impressione. Proprio parlando di Morandi, che per la seconda volta di seguito condura la kermesse, ha espresso un piccolo fastidio: “Con me, si ostinava a parlare sempre in italiano! Devo dire che mi ha innervosito molto.”

Piccoli nervosismi sulla lingua italiana o inglese a parte (ma… Hey! Siamo o non siamo in Italia?), la donna dichiara di aver mollato dopo aver ricevuto una mail nel quale le si chiedeva di presenziare nella città di Sanremo una decina di giorni in più rispetto a quanto già stabilito per sessioni fotografiche, conferenze stampa, interviste e  varie prove, cose che proprio secondo la Ecclestone non sarabbero mai stati possibili visti i suoi numerosi impegni lavorativi. Prontamente si sono fatti sentire anche dal Teatro Ariston; Giammarco Mazzi, annunciando il ritiro della Ecclestone in conferenza stampa, ha così sentenziato: “Troppi capricci! Preparazione e impegno sono irrinunciabili… Per noi il festival non può essere una vacanza in riviera!

tamara-ecclestone-1

Ancora una volta la bella ereditiera ha replicato tramite i giornali con un secco “Non sono capricciosa!” ma la vera resa dei conti la potremo gustare nel salotto del Chiambretti Sunday Night questa domenica 5 febbraio alle 21.10 circa su Italia 1 sperando nel miracolo dell’auditel. Infatti, il programma che è stato premiato alla prima serata sembra proprio non decollare: settimana scorsa assieme a Bar Rafaeli, Raffaella Fico e le simpatizzati del Gruppo Femen, il povero Pierino si è dovuto accontentare di uno scarso 6,25% di share; quasi un punto percentuale in più rispetto 5,15% della prima puntata. Sembra proprio che per Chiambretti la muZica sta cambiando!

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

2 Comments

  1. Pippo

    febbraio 14, 2012 at 14:12

    A giggggi,
    impara l’italiano, ignorante!!!
    Da come scrivi sembri un albanese appena arrivato in Italia, alla faccia della recitazione che dici di amare.
    Va bene che i pugliesi non brillano proprio per cultura e padronanza della lingua ma, insomma, tu stai scrivendo una “specie” di articolo, anche se tratta di argomenti di merda!
    Studia, ragazzino, magari ripartendo dalle elementari!

  2. Rossella

    febbraio 16, 2012 at 02:34

    Pippo caro, i miei più sentiti complimenti!
    Dare dimostrazione di cotanta ignoranza, senza alcun pudore, mi lascia alquanto basita.
    D’altronde suppongo tu non abbia nulla da fare se non insultare gli abitanti di una regione che, fidati, brillano per cultura e padronanza della lingua sicuramente più di te che, a quanto pare, necessiti un ripassino anche di storia nonchè una lezione di buone maniere e di educazione.
    Avrai senza dubbio problemi di erezione o la tua vita sessuale sarà indubbiamente scarsissima, di solito questo spirito xenofobo e razzista e questi pregiudizi sono sempre la conseguenza di un problema del genere. La rabbia che vien fuori leggendo quelle quattro righe che sei riuscito a mettere insieme lo dimostra.
    Non so, magari un buon medico potrebbe guarirti. Magari potrebbe essere Albanese o, chi lo sa, PUGLIESE!

    Adieu gran CAFONE!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *