The show must go off: arriva la parodia di Alemanno. Ospiti di Serena Dandini, Annie Lennox e Caparezza

By on febbraio 11, 2012

text-align: center;”>Quarta puntata The Show Must Go Off

La settimana scorsa era stata la volta di Max Paiella nei panni di Fabrizio Cicchitto e di Germana Pasquero in quelli del ministro Elsa Fornero: due parodie nuove di zecca per lo show satirico di Serena Dandini, che stasera torna in onda in prime time su La7 con la quarta puntata The show must go off. Ed anche stasera la satira politica sarà in primo piano grazie ad un inedito personaggio del bravissimo Max Paiella. Ispirato dal turbinio mediatico che si è scatenato intorno al sindaco di Roma Gianni Alemanno per la gestione scapestrata dell’emergenza neve e probabilmente anche dalla maratona televisiva dello stesso Sindaco che è apparso in tutte le trasmissioni Rai, Mediaset e La7 (non pervenuto, almeno per ora, sulle tv satellitari), Paiella ha pensato bene di calarsi nei panni del primo cittadino più contestato d’Italia e di mostrarcelo alle prese con la neve calata sui Sette Colli.

Il ministro Fornero, nella parodia di Germana Pasquero, tornerà a parlare di articolo 18 e riforma del lavoro dall’alto della sua scrivania, mentre i “Serissimi” proporranno un altro spot del nuovo Consiglio dei Ministri. Infine, l’immancabile appuntamento con  Diego Bianchi, in arte Zoro, nel nuovo episodio di 4-5-6, la miniserie scritta e diretta da Mattia Torre. Sul divano della Dandini sarà ospite Annie Lennox, la storica leader del gruppo degli Eurythmics, che illustrerà il progetto umanitario di cui è portavoce per la Oxfam, The Circle, le donne per le donne. Per l’aspetto musicale invece, sempre grande protagonista dello show, ci saranno Elio e le Storie Tese e Caparezza.

diego-bianchi-zoro

Nonostante gli ascolti non proprio esaltanti del programma (l’ultima puntata ha totalizzato 860mila telespettatori e il 3.38% di share, ndr), la squadra di The show must go off sembra compatta e la conduttrice ha smentito l’ipotesi di un trasloco in altra fascia oraria, magari quella seconda serata che tanto valorizzava il programma quando si chiamava Parla con me ed andava in onda su Rai3. Certamente la concorrenza di due mostri televisivi (in tutti i sensi) come Ballando con le stelle e Italia’s got talent, che insieme raggrupano più o meno il 50% dei telespettatori del sabato sera, non rende giustizia all’ottimo spettacolo della Dandini, forse l’unico in grado di mixare sapientemente satira e intrattenimento. “Per me non è un flop. E non sono delusa, perché la mia sfida è in corso, non è detta l´ultima parola – ha dichiarato fiducosa la conduttrice in un’intervista a Repubblica(…) Io faccio il 3-4% degli ascolti del sabato sera, gli spettatori sono pochi, ma la rete mi sostiene. Non è la prima serata di RaiUno, non si può avere tutto e subito“. Ma già l’idea che La7 sia convinta della scelta di investire su un prodotto di qualità, è un’ottima rassicurazione. Almeno per il pubblico.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *