The Voice sbarca su Rai Due: bisserà il flop di Star Accademy?

By on febbraio 26, 2012

La conferma è arrivata ieri pomeriggio nel corso della puntata di Tv Talk, dove l’ospite Antonio Marano ha confermato l’acquisto del noto format olandese The Voice da parte di Rai Due. Dopo il trasferimento di X Factor su Sky e i pietosi ascolti registrati dalle prime due puntate di Star Accademy, la seconda rete Rai ci riprova proponendo un esperimento andato benissimo nel resto del mondo e sopratutto in America (dopo la messa in onda del Super Bowl, The Voice è andato in onda registrando 36,7 milioni di telespettatori bissando il record della puntata di Glee andata in onda l’anno prima e ferma a 26,7 milioni), dove i giudici corrispondevano ai nomi di colossi del calibro di Christina Aguilera, Ted Levine (vocalist dei Maroon Five), Cee Loo Green e Blake Shelton.

Il talent è suddiviso in tre fasi e la prima consiste nella cosiddetta audizione al buio dove gli aspiranti concorrenti si esibiranno nelle loro performance canore ma non potranno essere visti dai giudici che si concentreranno esclusivamente sulle loro doti vocali. Una bella svolta che potrebbe aiutare notevolmente la potenzialità effettiva di un cantante senza la distrazione dell’aspetto fisico o di particolati infimi e inutili. Una volta formate le squadre si prospettano sfide a due sulla medesima canzone sempre giudicata dagli esperti membri del programma. Il pubblico interviene esclusivamente nella fase finale potendo così scegliere il nuovo “The Voice of…“. In che modo la Rai trasporrà il format e chi verrà designato alla conduzione? Sicuramente l’esperimento verrà brevettato durante l’inizio della prossima stagione autunnale e il nome che circola per i corridoi Rai è ancora una volta quello di Francesco Facchinetti. Ipotesi o realtà?

star-academy-facchinetti-conduce

Attenderemo i prossimi sviluppi per avere il quadro generale del progetto.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *