Whitney Houston, Kevin Costner confessa: “Non ho mai saputo spiegarle cosa sentissi per lei”

By on febbraio 14, 2012
whitney-houston-con.kevin-costner-in-the-bodyguard

text-align: center”>whitney-houston-con-kevin-costner-in-the-bodyguard

Aveva appena 29 anni Whitney Houston quando al fianco di Kevin Costner recitava nella commedia romantica “The Bodyguard – La guardia del corpo“, eppure l’angelo del blues volato improvvisamente in cielo sabato 11 febbraio aveva giù tre album all’attivo e una fama planetaria. Un’artista che univa una bellezza imbarazzante a un talento indescrivibile tanto da essere soprannominata, prima dalla giornalista Oprah Winfrey e poi dal mondo intero, “The Voice” per le caratteristiche uniche della sua voce. Nel film del 1992, cucitole addosso, Whitney è Rachel Marron una famosa star della musica amata dal suo pubblico ma odiata dalla sorella, continuamente minacciata di morte e per questo bisognosa di protezione. A difendere la sua incolumità ci pensa Frank Farmer, un ex agente segreto, affascinante, coraggioso e rassicurante. Non la lascia mai sola, Frank: veglia su di lei giorno e notte  fino a quando la situazione precipita e un folle mitomane riesce ad introdursi nell’appartamento della diva della musica. Il suo bodyguard prende le redini, Rachel gli affida tra le mani la sua vita e lui la stravolge, ne cambia i ritmi e le abitudini per non esporla a pericoli. Nella vita reale l’unico e fatale pericolo per Whitney Houston si chiamava Bobby Brown ed è il padre di sua figlia Bobbi Kristina. E’ lui, quel famoso rapper a cui è stata legata dal 1992 al 2006, che prima ancora di rovinarle la carriera le ha distrutto la vita trascinandola nel tunnel della droga. Ci siamo emozionati tutti nel vedere Rachel nella scena finale del film correre e buttarsi tra le sue braccia di Frank sulle note della sua indimenticabile “I Will Always Love You“, colonna sonora del film diventa la più venduta di tutti i tempi con 42 milioni di copie in tutto il mondo. Per  gli inguaribili romantici Rachel e Frank erano una coppia perfetta, tra le più amate del cinema. Whitney Houston si è spenta e a piangerla c’è anche Frank, Kevin Costner che tramite il suo agente ha dichiarato: “Non ero insieme a lei mentre avrei dovuto esserci. Vivrò tutta la vita con questo dolore, non ho mai saputo spiegarle cosa provavo davvero per lei“.

kevin-costner-e-whitney-houston

Li abbiamo immaginati insieme nel ’92 e negli anni successivi. Sembrava una storia vera, sembravano fatti per stare insieme la regina della musica e l’affascinante attore, invece, nello stesso anno Whitney oltre ad essere all’apice della sua carriera era all’inizio della sua sfortunata relazione con Brown. A nulla è servito il dissenso di parenti e amici per nei confronti di quella relazione inopportuna, sopra le righe, pericolosa.  Eppure, forse, se avesse conosciuto un uomo come Frank, a quest’ora saremmo qui a scrivere della splendida performance alla cerimonia di consegna dei Grammy  tenutasi a Los Angeles dove lei, “The Voice” era la più attesa di tutte. E invece l’epilogo è diverso, tragico, perchè Whitney Houston non ha trovato la sua guardia del corpo, non ha trovato Kevin che l’ha salvata nel film ma non nella vita.

About Taty Rossi

Nata a Milano sotto il segno dei Pesci, ha origini eritree, una pelle color cannella e si definisce "un'amante della parola". Ha studiato recitazione e conduzione televisiva presso il Centro Teatro Attivo di Milano poiché teatro, cinema e televisione sono le sue più grandi passioni. Oggi cura i servizi esterni del programma "Live In Style" in onda ogni venerdì alle 18.15 su 7Gold.

One Comment

  1. mark

    febbraio 17, 2012 at 00:55

    SCRIVI A KEVIN COSTNER
    vipaddress.blogspot.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *