Wild-Oltrenatura: questa sera Fiammetta Cicogna torna su Italia1 con nuove avventure

By on febbraio 22, 2012
Fiammetta Cicogna

text-align: center”>Wild oltre natura anticipazioni

Torna stasera su Italia1 il programma d’avventura Wild–Oltrenatura: l’appuntamento con la quinta edizione di questo format condotto da Fiammetta Cicogna è per le 21.10, con nuove missioni impossibili. A metà strada tra il documentario e il reality show, Wild è diventato un appuntamento imperdibile per gli amanti dell’adrenalina e delle imprese estreme. In questa sesta puntata, che sbarca al mercoldì sera, la temeraria conduttrice si affaccerà sullo scenario dell’altopiano del Supramonte in Sardegna: insieme al trekker professionista Roberto Bruzzone e alla cagnetta Nessie, affronterà una sfida di sopravvivenza e orientamento nel difficile ambiente del promontorio sardo, dove il rischio di perdere la rotta e di incontrare animali selvatici è molto alto. Qui Fiammetta si ritroverà a fronteggiare il rischio di un incendio, con i consigli dell’esperto Cade Courtley per salvarsi dalle fiamme.

Le missioni di Wild ci porteranno poi in Ecuador, con il coraggioso Bear Grylls, mentre Steve Backshall affronta l’affascinante e temibile deserto della Namibia. In questa quinta stagione la conduttrice, che ha aperto anche un  blog personale in cui racconta le sue imprese più belle, ci mostra una serie di documentari sulla natura selvaggia ai tempi dei dinosauri, in esclusiva per l’Italia e in collaborazione con la BBC: stavolta la rubrica “dino–documentari“, racconterà il fenomeno dell’estinzione di questi animali presistorici. Infine, Wild ci proporrà stasera le immagini esclusive di un’orca che trascina in acqua il suo addestratore e del parto di un rinoceronte, l’avventura di una famiglia di cigni nel bel mezzo di un’autostrada e i filmati che riprendono incidenti col bunjee jumping.

fiammetta-cicogna-wild

Fiammetta Cicogna, confermata alla conduzione per ben cinque edizioni, e tutte di successo, è sempre più protagonista delle sfide estreme del programma: “Arrivati alla quinta edizione – ha spiegato di recente in un’intervista al settimanale Nuovoabbiamo pensato che fosse il momento di apportare qualche novità alla formula e che io dovessi mettermi in gioco in prima persona“. Da qui, tutte le avventure che l’hanno vista protagonista nelle cinque puntate trasmesse sinora: “Ho affrontato il ghiacciaio, i boschi, il deserto e la palude. Naturalmente sempre insieme alla mia guida, Roberto Bruzzone, e a Nessy, il suo cane. Lo schema è sempre lo stesso: parto con loro, passo la notte in un giaciglio e poi il giorno dopo, sola, affronto l’ultima prova“. Dopo lo speciale di San Valentino, come se la caverà stasera Fiammetta tra gli inospitali ambienti del promontorio sardo? Lo scopriremo alle 21.10 su Italia1.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

2 Comments

  1. Anonymous

    febbraio 23, 2012 at 23:04

    veramente un obrobrio. La televisione inventa queste pagliacciate e lo spettatore ci crede. Partita da gorroppu, è uscita fuori dal bue marino. Peccato per chi ci crede!

  2. Draycon

    febbraio 24, 2012 at 05:01

    Concordo con Anonymous!
    Per chi non conosce la zona sembrerebbe davvero che abbia fatto chissà cosa, quando invece le riprese sono state fatte in due sole zone abbastanza ristrette come Gorroppu e Fuili! D’altronde, arrivare dal canyon di Gorroppu a Fuili, vorrei sapere come!!!
    Incredibile poi il salto di Fiammetta in mare, sarà stato giusto un metro dall’acqua, se non meno. Per non parlare poi della fortuna di trovare un cinghiale per terra morto (d’altronde punzecchiato con un ramoscello come che una bestia del genere se ne resti li se viva) che non puzza! Adesso vado anche io e magari trovo un bel prosciutto, bello stagionato (magari perso da qualche turista); faccio due passi e trovo una cassa di acqua panna magari perso da un’aereo merci in volo; faccio altri tre passi e sotto un sasso trovo una teglia di tiramisù appena fatta, magari è passata anche Benedetta Parodi!!
    Ma per favore!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *