Amici 11, mistero attorno ad Amici di Maria De Filippi

By on marzo 10, 2012
Logo Amici

text-align: center”>Logo Amici

La puntata di Amici di Maria de Filippi di sabato 10 marzo è stata avvolta dal mistero e non ha fatto altro che evidenziare e confermare i sospetti di molti che hanno ritenuto che ci siano molte ingiustizie nel programma quest’anno. Il protagonista della vicenda è ancora una volta Gerardo Pulli che era stato punito per le sue mancanze ed i suoi ritardi dalla commissione. La pena era di una settimana di sospensione ed una di oscuramento durante la quale non si sarebbe dovuto esibire. Ma ormai utilizzare il condizionale quando si tratta della trasmissione è d’obbligo; la produzione si riserva infatti il diritto di modificare qualsiasi decisione. Nello speciale di oggi Gerardo, che non si sarebbe dovuto esibire, ha invece affrontato in diretta l’esame di sbarramento. Quando Maria lo ha annunciato il pubblico si è insospettito ed in molti hanno creduto che questa fosse una trovata per soddisfare i numerosi fan del cantante. Tuttavia la redazione del programma ha fatto molto di più: Pulli si è esibito anche nella sfida a squadre. Questa decisione ha lasciato perplesso anche il cantautore della squadra blu che, dopo aver sentito la conduttrice incitarlo a prepararsi per l’esibizione, si è guardato intorno spaesato.

foto-claudia-casciaro

Ciò che maggiormente ha lasciato il pubblico sconvolto è il fatto che nessuno in studio abbia aperto bocca e abbia “ricordato” a Maria la realtà dei fatti. Una dimenticanza? Questa eventualità è da escludere totalmente e ora il pubblico chiede al talent show quella stessa chiarezza che questo ha sempre chiesto ai concorrenti. Un’ altra puntata davvero spiacevole quella di Amici in cui è anche andato in onda anche l’esame di Francesca Dugarte che ha battuto la sfidante e quello di sbarramento di Jonathan che ha ottenuto il benestare di Garrison e Luciano Cannito per passare alla fase serale del programma.

About Eleonora Sospetti

Nata nel 1994 ad Ascoli Piceno, studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bologna.

5 Comments

  1. SCHATZELE

    marzo 10, 2012 at 19:39

    Da non crederci!!! L’improntitudine con cui vanno avanti a promozionare Gerardo contro tutto e contro tutti è oscena. Oggi, era il giorno del mutismo del Pulli/Pollo ed invece…….invece lo hanno provinato per il serale e naturalmente promosso sulla parola, nonostante il comportamento da teppista che ha tenuto!! Bell’esempio per i nostri figli e nipoti che prendono spunto da questo reality per muoversi nella vita!!! Bell’esempio davvero!!! Complimenti alla De Filippi e alla Maionchi. Pongo una domanda ipotetica, avendo la certezza che nessuno del format si prenderà la briga di rispondermi, con chi credete di avere a che fare? Con tutti cerebrolesi? Chi guarda il vostro programma, oltre le kleine idiotine che si strappano i capelli per il manzetto Gerardo, ci sono molte e molte mamme, nonne e donne ageè che sognano per interposta persona i sogni di questi (ad esclusione di ***) meravigliosi ragazzi. Se non siete in grado di “raccontare” una storia vera, FATELA FINITA.

  2. Steppt

    marzo 11, 2012 at 14:58

    Ricordo a tutti che il sabato valevole per la Non esibizione di Gerardo era il precedente.. Non questo.. Già da questo sabato era concesso esibirsi per il cantautore..Capisco che se non piace si cerca di tutto per sparlarne..Ma un pò di logica ci uvole quando si argomenta..
    Reputo che non si tratti di promuovere nessuno o di favorire tantomeno.. Cerchiamo di pesare le nostre affermazioni.. Gerardo non aveva sostenuto lo sbarramento ancora e l’hanno fatto in diretta cosìccome per il ballerino Jonathan,..Nulla di così straordinario da far pensare(per chi ha un minimo di neutralità) al favoreggiamento pro Pulli..
    Ricordo anche all’autore che è mal informato(peggio della De Filippi anche se fosse come sostiene sempre l’autore)..Il provvedimento disciplinare consisteva in : 1 settimana di sospensione(vale a dire il divieto di frequentare le lezioni e le aule dell’edificio di Amici),più una di Monitoraggio(vale a dire “braccare Gerardo”) ..Non era previsto alcun oscuramento.. Non inventate le cose per cortesia.. Siate più lucidi quando scrivete..Capisco che quando uno non piace bisogna necessariamente metterlo in croce…Ma almeno con cognizione di causa..
    Riguaro a chi ha commentato .. Non credo che si sia comportato da Teppista..Ha rifiutato di eseguire( ha ragione o ha torto non sta a me o a noi giudicarlo) un esercizio dall’intenzione volutamente umiliante per il giovane cantante,non tanto per l’esercizio in se,quanto per il brano con cui svolgerlo,che si sapeva benissimo non essere mai stato nelle corde di Gerardo.. Non siamo tutti così suicidi da non opporci a chi fa continuamente e senza sosta dell’ostruzionismo feroce nei nostri confronti..
    Ma dalla Di Michele,cantante e donna dalla pochissima fantasia e apertura mentale,c’era da aspettarselo..
    Buona Domenica..

  3. Steppt

    marzo 11, 2012 at 15:02

    De Gustibus non est disputandum ,, Ricordatelo sempre..

  4. paola

    marzo 12, 2012 at 13:43

    io a gerardo non avrei fatto passare l’esame o come minimo dato un’altra settimana di sospensione, dopo aver affermato che non gli interessava il giudizio di grazia. perchè gli altri 8invece affrontano tutti i professori? non si tratta di far valere le proprie idee ma solo di cattiva educazione

  5. Eleonora Sospetti

    marzo 12, 2012 at 18:50

    Gentilissima Sig.ra Steppt qui nessuno inventa nulla. La realtà riguardo alla punizione di Gerardo è unica: il provvedimento accettato dalla commissione era quello di Cannito che prevedeva una settimana di sospensione ed una di non esibizione (ergo oscuramento). Nessuno ha intenzione di “mettere in croce” Gerardo così come nessuno è in grado di difendere ciò che è indifendibile. L’articolo evidenzia solo come nessun esame di sbarramento sia stato mandato in onda in diretta tranne quello di Gerardo e Jonathan e come sia facile per la produzione aggirare le regole credendo che tutti gli spettatori siano disposti ad accettare qualunque giochetto. Certamente è vero che “De gustibus et coloribus non est disputandum” tuttavia le regole prescindono dai gusti soggettivi e da vari favoritismi, così come questo articolo.
    Cordiali saluti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *