Anche Gaia Bermani Amaral cinguetta su Twitter

By on marzo 20, 2012

foto Gaia AmaralIl mondo dei social network attrae sempre più persone e se fino a qualche tempo fa si parlava solo di Facebook, nel frattempo ce n’è stato un altro che è diventato il social più amato dai vip. Si tratta di Twitter, una piattaforma che permette di essere seguito e commentato dai propri followers. E “twittano” proprio tutti! L’ultima ad approdare in questo universo è stata Gaia Bermani Amaral. Per far sentire la sua presenza la conduttrice e attrice italo-brasiliana ha deciso di regalare ai suoi amici virtuali degli scatti in pieno stile amarcord: un intero album di foto che la ritraggono con le sue amiche sulla spiaggia di Copacabana e altre scattate, sempre con i suoi amici, allo stadio per la partita più importante del campionato brasiliano.

Eppure lei afferma di stare studiando i suoi copioni, nel frattempo. Ricordate la Amaral dell’estate del 2007?

Le foto in cui lei appariva nuda, di solo fango vestita, avevano fatto letteralmente impazzire il web: nessuna inibizione mentre si mostrava, come madre Natura l’ha creata, e rideva con le sue amiche, anche loro ricoperte di fango, durante una vacanza a Formentera. Adesso la voglia di cinguettare ha conquistato anche lei, e non è l’unica. Sono tanti i personaggi di casa nostra popolarissimi anche sul web: tra i più seguiti ci sono Jovanotti, Laura Pausini, Gerry Scotti, Fiorello, Michelle Hunziker, Nicola Savino, Melissa Satta, tanto per citarne alcuni, ma sono davvero tanti.

E c’è anche chi, non riuscendo a fare a meno di condividere tutta, ma proprio tutta la propria vita con la rete, ne subisce anche le amare conseguenze: non è di molti giorni fa, infatti, la notizia del furto in casa di Ana Laura Ribas, mentre lei era lontana da Milano. Non è identificabile il ruolo di Twitter nella faccenda, ma la diretta interessata ha affermato di aver attivato il localizzatore geografico, fornendo praticamente l’indirizzo del suo appartamento. Son gioie e dolori, quindi. Come dicevano i latini, “modus in rebus”: è la misura in cui si fanno le cose il vero problema.

About Tommy Tenerelli

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *