Anteprima Ghost Rider 2: stasera Nicholas Cage ai microfoni di Premium Cinema Show

By on marzo 22, 2012

text-align: justify”>ghost-rider-2Da anni sulla cresta dell’onda e adesso, per la seconda volta, in sella a una moto, quella di Ghost Rider. Nicholas Cage vuota il sacco su “Spirit of Vengeance”, secondo capitolo del film targato Marvel in uscita domani, e lo fa ai microfoni di “Premium cinema show”, in onda questa sera alle 21.15 sulla piattaforma pay per view di Mediaset (che continua a rimpolpare  il suo palinsesto dopo l’arrivo di telefilm evento come Alcatraz). “Non sopporto il gossip televisivo e gli inseguimenti causati dai paparazzi” ha affermato Cage nello speciale in onda stasera. Beh caro Nicolas, nessuno li ama particolarmente. Meglio concentrarsi sulla pellicola che i critici hanno già definito migliore della prima.

“Ghost Rider” uscì nel 2007 e fu un discreto, ma non eccellente, successo commerciale. I fans dell’omonimo fumetto non furono particolarmente entusiasti della trasposizione cinematografica e così, Mark Neveldine e Brian Taylor, mostri sacri dell’action movie, hanno messo su questo secondo capitolo, più adulto e decisamente ben scritto. “Questo film è tutto quello che il primo non è” si legge nei commenti dei forum americani. “L’interpretazione di Cage è intensa e fantastica, il film diverte parecchio e non si risparmia negli effetti speciali”. Unica pecca – secondo quanto scritto dai fan – sono i nemici. Peter Fonda/Mefisto a quanto pare, era molto meglio dei nuovi villain.

ghost-rider-2

Nicholas Cage si appresta quindi a sfregarsi le mani, questa volta per bene. Certo è che le soddisfazioni, almeno economiche, non sono state moltissime: il cachet dell’attore è stato ridotto da 12 a 7 milioni di dollari (buttali via!) e anche il budget del film è stato totalmente ridotto, quasi  dimezzato: da 110 milioni del primo capitolo a 57 di questo ultimo episodio. Il film comunque merita, in attesa di vederlo domani nelle sale, godiamoci l’anteprima di Premium di stasera.

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *