Anticipazioni Ballarò: i conti pubblici e i risparmi degli italiani, chi rischia di più?

By on marzo 6, 2012
i lavoratori e la crisi

Le vie d’uscita dalla crisi sono strette, eppure c’è chi torna a professare ottimismo ed intravede la luce in fondo al tunnel. Grazie al rigoroso lavoro dell’esecutivo tecnico, i numeri cominciano a quadrare, ma i riflessi positivi sulla condizione economica di famiglie ed imprese tardano ad arrivare, anzi l’emergenza sociale è evidente. Su quale sia la ricetta migliore per superare questa delicata fase si è discusso tanto, nei talk show come in tante altre sedi di dibattito, ad ogni livello, con una crescente contrapposizione tra europeisti ed euroscettici: il prossimo default della Grecia è un campanello d’allarme per il nostro Paese, così come per il resto del continente, ma quali sono le reali cause di tale disastro e dove si annidano le responsabilità?

Se ne parlerà stasera a Ballarò, in una puntata che terrà impegnato il vice-ministro dell’Economia Vittorio Grilli nel non facile confronto con interlocutori di diverso orientamento, come sempre provenienti dal mondo della politica e dell’economia, oltre che dell’informazione.

governo-tecnico-ministri-in-aula

Ad interrogare l’esponente del Governo Monti, assieme a Giovanni Floris, ci saranno l’economista Giacomo Vaciago, la filosofa Michela Marzano e la segretaria nazionale della Cgil Susanna Camusso, tutti ospiti gà noti al pubblico del talk show di Rai Tre. La discussione partirà dai temi più strettamente economici (il punto di vista delle banche, a fronte di una generale sfiducia per il sistema creditizio, sarà espresso dal direttore generale dell’ABI Giovanni Sabatini) , con l’ausilio dei servizi realizzati dalla redazione nei luoghi dove la crisi produce i suoi effetti più visibili, per poi lambire questioni solo apparentemente marginali, come il contestato progetto della Tav in Val di Susa.

La protesta contro la costruzione del tunnel Torino-Lione ormai si è estesa, è diventata una critica generale alla politica delle grandi opere decennali, ma le istituzioni rimangono compatte nella linea della fermezza, un muro contro muro che potrebbe alimentare forti tensioni su scala non più locale.

Su questi temi proveranno a ragionare anche gli altri ospiti di Ballarò, il sindaco di Torino Piero Fassino ed il parlamentare della Lega Nord Gianluca Pini, uniti dal sostegno alla Tav ma contrapposti su tutto il resto, in una fase politica interlocutoria che rimette in discussione i tradizionali schieramenti. La satira di Maurizio Crozza ed i sondaggi del presidente dell’Ipsos Nando Pagnoncelli forniranno ulteriori spunti, per una puntata dove al punto di vista di politici e professori faranno da cornice le voci ed i volti di chi paga in prima persona il prezzo di una crisi che nessuno ormai può sottovalutare.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *