Anticipazioni “Il sogno del maratoneta”: la prima parte in onda questa sera, 18 marzo, su Raiuno

By on marzo 18, 2012
il-sogno-del-maranoneta-dorando-pietri-rai1

text-align: justify”>Andrà in onda questa sera la nuova mini serie televisiva intitolata “Il sogno del maratoneta”, per la regia di Leone Pompucci. La mini fiction, che avrà come protagonista, tra gli altri, l’affascinante e bravo Luigi Lo Cascio, racconta la storia di Dorando Pietri, impropriamente noto come Dorando Petri, uno dei volti noti dell’atletica leggera italiana nei primi anni del Novecento. Petri, il maratoneta, eroe della storia narrata nel film, è passato nella storia come uno dei protagonisti dello sport italiano grazie alla sfortunata vicenda che lo ha visto protagonista durante le Olimpiadi di Londra nel lontano 1908. Egli divenne celebre per la sua ‘non vittoria’. Dopo aver combattuto sino allo sfinimento, infatti, cadendo per ben cinque volte prima di arrivare alla fine della sua corsa e tagliare per primo il traguardo, Dorando Petri venne ingiustamente privato del titolo faticosamente conquistato perché – a quanto si disse allora – uno dei giudici lo aveva sorretto quando, stremato dalla lunga corsa, affaticato e confuso, aveva rischiato di sbagliare il tragitto della maratona e non arrivare così alla meta. Una storia di coraggio, di caparbietà e di resistenza, quella raccontata da Pompucci, che è tratta dal romanzo, intitolato per l’appunto “Il sogno del maratoneta. Il romanzo di Dorando Pietri”, scritto da Giuseppe Pederiali ed edito da Garzati.

Il sogno del maratoneta Luigi Lo Cascio

Immagine 1 di 10

Il sogno del maratoneta Luigi Lo Cascio

Ma veniamo alle anticipazioni della puntata che andrà in onda questa sera alle ore 21.10 su RaiUno: in principio la storia è ambientata nella ridente cittadina di Carpi, nel modenese, nel 1905, dove vive il giovane Dorando Pietri. Egli cova da sempre una grande passione: correre, una passione che condivide con il suo allenatore, che è anche suo fratello Ulpiano, interpretato da Thomas Trabacchi. I due sono molto uniti e sognano di correre, un giorno, alle Olimpiadi. Si presentano così alle selezioni degli atleti per la “Vigor”, importante società podistica della zona, in mano ad un certo Artemio Barbisio, che è uno degli uomini più potenti della zona, interpretato da Pippo Delbono. Della stessa società fa parte anche Pericle Rondinella, che avrà il volto di Fabio Fulcro, il campione italiano di maratona, che ha rappresentato da sempre un vero e proprio mito per i due fratelli Pietri. Barbisio però, dopo aver visto le selezioni, decide di scartare Dorando perché lo giudica troppo piccolo e non in forma per rappresentare la sua società. Ulpiano, fratello e allenatore di Dorando, non riesce a superare l’amarezza e, fuori di sé, si reca da Barbisio a chiedergli conto della sua decisione. La situazione precipita e Barbisio spara ad Ulpiano ferendolo ad una gamba. Per risarcire la famiglia Pietri, Barbisio decide di assumere nella sua fabbrica il giovane Dorando. Ed è proprio qui che egli conosce Luciana, giovane donna avvenente, fidanzata di Pericle Rondinella, interpretata da Laura Chiatti.

Per vendicare suo fratello Ulpiano, che con la ferita alla gamba non potrà più correre, Dorando decide di partecipare alla maratona di Carpi, pur non essendo iscritto alla competizione. La sua corsa è quasi un gioco, infatti, la corre portando un vassoio di paste in mano. Nonostante questo, riesce a vincere la corsa, superando addirittura Pericle Rondinella. Il campione però, si rifà il giorno dopo sfidando Dorando e questa volta lo batte. Le due corse vengono seguite dal vecchio Ottavio Bulgarelli, interpretato magistralmente da Alessandro Haber, che, riconosciuto il talento del ragazzo, si offre di allenarlo. E’ grazie a lui che Dorando diventa campione italiano di maratona. Barbisio legge tutta la storia come un’offesa personale nei suoi confronti e decide di venir meno al patto stipulato con la famiglia Pietri, licenziando Dorando. Il licenziamento di quest’ultimo suscita una protesta da parte degli altri lavoratori, che, in un momento di rabbia da parte del potente signore, vengono licenziati in toto. Dorando allora, decide di lanciargli una sfida: faranno una corsa, lui a piedi e Barbisio con l’automobile; qualora la vittoria fosse di Dorando, il padrone avrebbe dovuto riprendere tutti a lavorare. Complice un inconveniente al motore, Dorando vince e tutti vengono riassunti.

Alla vita sportiva del giovane protagonista, si affianca poi anche quella sentimentale, sempre piuttosto confusa; infatti sebbene fidanzato da molto tempo con Teresa, interpretata da Dajana Roncione, figlia del suo allenatore Ottavio, il giovane maratoneta è sempre molto attratto dalla femme fatale, Luciana; e quando la ragazza gli si propone, lui non sa dire di no. Teresa, però, viene ricoverata improvvisamente in ospedale e Dorando, di fronte alla concreta possibilità di perderla, capisce che è la donna della sua vita. Scampato il pericolo di vita per Teresa, i due si sposano, mentre Luciana, addolorata per aver perso per sempre la possibilità di una vita al fianco del giovane, parte per l’America. E’ proprio durante la festa nuziale che Dorando viene informato che è stato selezionato a rappresentare l’Italia alle Olimpiadi del 1908 a Londra, la stessa città dove si è rifatto una vita, facendo fortuna, suo fratello Ulpiano.

L’appuntamento è dunque per questa sera, alle 21.10 su RaiUno per seguire questa nuova entusiasmante mini serie targata Rai.

About Maria Rosa Tamborrino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *