Anticipazioni Verissimo: da Gigi D’Alessio a Dean Karnazes

By on marzo 9, 2012
silvia toffanin foto

text-align: justify”>silvia toffanin fotoNon c’è che dire: la puntata di “Verissimo” che andrà in onda domani, sabato 10 marzo dalle ore 15.30, si prospetta ricca e golosa. Pettegola al punto giusto, ma anche con tanti spunti su cui riflettere. In collegamento dalla sua bella casa romana ci sarà Gigi D’Alessio, che svela: “Spero di potermi sposare al più presto”. Ma non solo l’amore per Anna Tatangelo: nei suoi pensieri continua ad occupare un ruolo di primo piano il fratello tragicamente scomparso. Per lui ha composto la canzone “Lettera da Pietro”: “di getto, una sera. Ho scritto la musica e mi sono subito commosso, come se mi fosse arrivato un fax da lui direttamente dal cielo”. Poi, la tragica rivelazione: “Ho cercato di fare di tutto per poterlo curare. Nella vita tutti i problemi sono risolvibili ma questo non lo è stato e, a saperlo, ci saremmo fermati prima, perché l’accanimento per farlo guarire è stato tremendo”.

Rivelazione accompagnata da un’altra amara consapevolezza; Gigi spiega infatti che il fratello “ha confuso il mio successo con l’onnipotenza”. Ma il denaro non è bastato a farlo guarire. Ospite negli studi di Verissimo sarà invece Dean Karnazes, il maratoneta specializzato in sfide impossibili, colui che viene considerato l’uomo più in forma del mondo (e scusate se è poco). Rilascia a Silvia Toffanin un’intervista a tutto campo, sottolineando come l’allenamento fisico debba andare di pari passo con un determinato atteggiamento mentale: “Io sono concentrato sull’obiettivo e correre è la mia passione. Io voglio sempre andare avanti”.

alessandro-casillo

All’inizio lui stesso non credeva di poter correre per cento chilometri senza fermarsi, “poi sono arrivato a correrne 563 in 82 ore, senza dormire per 3 notti”. Dean ha anche percorso l’America coast to coast, correndo per settante giorni di seguito (e qualche pausa l’ha fatta, grazie al cielo) e consumando 52 paia di scarpe. Peccato che sua moglie non abbia le stesse predispozioni: “corre solo se viene inseguita”. Vabbè, meglio di niente. Ospiti della Toffanin anche Nina Zilli, Alessandro Casillo, Maria Grazia Cucinotta, Ivana Mrazova e Antonio D’Amico, che per quindici anni fu compagno di Gianni Versace. Si parlerà inoltre di morti bianche con Sabina Laurino, che ha perso il marito nel 2007 nell’incendio della Thyssen Krupp, e si ricorderà Lucio Dalla con Rosalia Misseri, che ha interpretato Tosca nell’opera “Tosca Amore disperato”, firmata dall’artista bolognese. Non mancherà la storia a lieto fine di Roberta Bisicchia, che ha ricevuto un rene dalla madre Angela Blatti.

 

 

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *