Antonella Clerici su E’ stato solo un flirt: “Siamo tutti figli di Stranamore e Portobello”

By on marzo 28, 2012
è-stato-solo-un-flirt

text-align: center;”>Antonella Clerici: "L'idea è arrivata da Facebook"

Si è parlato di una soppressione del programma, di una querela della De Filippi, di una marcia indietro degli autori. Nulla di vero, ma sicuramente c’è attesa per il nuovo programma di Antonella Clerici È stato solo un flirt. Il programma, che occuperà il sabato sera di Rai1 dal 21 aprile, farà reincontrare persone che nel passato hanno avuto un flirt. Questo sembra essere il problema. Tra le varie storie raccontate a C’è posta per te spesso sono presenti storie che fanno incontrare a persone solitamente anziane il loro primo amore. La De Filippi ha cercato di bruciare la Clerici portando queste storie anche nel trono over di Uomini e donne rivendicandone la paternità. Ovviamente non si possono fare processi a programmi che non sono ancora andati in onda, ma se il programma dovesse realmente somigliare a C’è posta per te il rischio di incidente diplomatico sarebbe molto alto. Dopo il caso Baila-Ballando con le stelle ci si muove con maggiore cautela. A fare chiarezza è Antonella Clerici  che a Tv Sorrisi e canzoni spiega le differenze: “Presentiamo cinque-sei storie a puntata che si concluderanno tutte con l’incontro. Non ci saranno incontri mancati o porte che si aprono a vuoto”. Il varietà, prodotto da Bibi Ballandi, avrà come inviato Massimiliano Pani, figlio di Mina, già giurato a Ti lascio una canzone

antonella-clerici-conduce-sanremo-2010

Il programma dovrebbe durare tra le quattro e le sei puntate, l’azienda chiede sei puntate ma gli autori spingerebbero per quattro puntate perché a loro disposizione non ci sarebbero storie convincenti per tutte le puntate. Il battage pubblicitario, anche per questo motivo, è forte e i promo invitano a partecipare alla trasmissione. La conduttrice ha dichiarato che l’idea è arrivata da Facebook, dove tutti almeno una volta hanno cercato il loro primo amore, per capire come gli anni l’avessero cambiato. E a chi l’ha accusata di aver creato un clone di C’è posta per te risponde: “Siamo tutti figli di Stranamore e, prima ancora, di Portobello. Alla Rai mancava un programma emozionale e noi abbiamo pensato a questo.” Si racconterà il primo incontro, il primo bacio, il tutto parallelamente. Le differenze da C’è posta per te per il momento sembrano due. La certezza della presenza dell’amore di un tempo e una narrazione concentrata non sull’incontro in sé ma sul racconto della loro storia. Bisognerà aspettare la messa in onda per capire le reali diversità, nel caso amici come prima altrimenti potrebbe esplodere la guerra tra due regine della televisione.

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *