Ballando con le stelle, vincono Andres Gil e Anastasia Kuzmina

By on marzo 18, 2012
andres gil anastasia kuzmina

text-align: justify”>andres gil anastasia kuzminaE’ una vittoria un po’ a sorpresa, questa. Perché Andres Gil e Anastasia Kuzmina sono arrivati alla finale di Ballando con le stelle con tutti i diritti possibili, visto il loro impegno e l’indiscutibile talento di entrambi (sia pur con le ovvie differenze fra allievo e maestra), però la maggior parte dei pronostici andava da un’altra parte. Insomma, si pensava che ad alzare la coppa sarebbe stata la coppia composta da Marco Delvecchio e Sara Di Vaira, oppure quella formata da Anna Tatangelo e Stefano Di Filippo. Anzi, da un certo punto in poi la prima ipotesi è apparsa sempre più concreta. Forse non era stata ben compresa la forza delle giovanissime fans di Andres, che evidentemente si sono incollate al telefono e al cellulare per sostenere il proprio beniamino.

Per lui e Anastasia, dunque, la vittoria è doppia: ricordiamo, infatti, che erano stati eliminati e poi – ai primi di marzo – sono rientrati in gioco grazie al meccanismo del ripescaggio. Durante la permanenza nel “Purgatorio” non si sono certo arresi o buttati giù, ma hanno continuato ad allenarsi, a provare e riprovare con una costanza ammirevole. Così, quando il protagonista de Il Mondo di Patty è tornato ad esibirsi con la sua biondissima maestra (pare che fra loro ci sia del tenero, ma mancano ancora le conferme ufficiali), il miglioramento è stato sotto gli occhi di tutti. Con il miglioramento sono arrivati i voti più e i concorrenti più giovani di quest’anno hanno cominciato a pensare che sì, avrebbero potuto farcela.

andres-anastasia-ballando-con-le-stelle

I favoriti li hanno forse sottovalutati? A questa domanda è difficile rispondere. Di certo, Andres e Anastasia, puntata dopo puntata, sono apparsi sempre meno… innocui. E anche se Anna Tatangelo e Marco Delvecchio li hanno festeggiati insieme a tutti gli altri, a guardare bene sul loro viso c’era una punta di amarezza. Ma, del resto, è ovvio. Ballando con le stelle è un gioco, certo. Però l’impegno che richiede, le emozioni che fa vivere e i litri di sudore che fa versare… beh, accendono il desiderio di arrivare fino in fondo. E chi arriva fino in fondo vuole vincere. Gioco o non gioco.

About Nad

6 Comments

  1. emilia

    marzo 19, 2012 at 01:12

    Perché pensare che Andres sia stato votato solo dalle giovanissime? Sono una mamma sessantenne e pur non avendo mai espresso voti per trasmissioni televisive, questa volta l’ho fatto e ho votato per Andres, perché è gradevolissimo d’aspetto e nei modi, ispira tenerezza e poi
    per liberarmi dalla “famiglia Tatangelo”, presente in ogni trasmissione. Il troppo stroppia, e pur essendo la Tatangelo bella e brava, la sua ostentata perfezione e la sua sovraesposizione e quella del compagno, mi disturbano. Penso che le persone imperfette, alla fine ci piacciano di più.

    • Nad

      marzo 19, 2012 at 16:27

      Ciao Emilia, grazie per il tuo commento! Beh, sicuramente lo “zoccolo duro” di Andres sono le teenagers, visto che è fra i loro beniamini indiscussi; ciò non toglie, però, che possa piacere anche a chi ha qualche anno in più e apprezza… il low profile! Ciao!

  2. nina

    marzo 19, 2012 at 15:39

    A me la presenza di Anna e di Gigi non disturbano affatto,anzi mi piacciono e comunque la Tatangelo era la piu’ brava ad è stata ancha intelligente a non farsi coinvolgere in cattivi attacchi da parte di Todaro e dell’antipatica e presuntuosa Sara

    • Nad

      marzo 19, 2012 at 16:28

      Ciao Nina! In effetti, Raimondo Todaro a volte è un po’ polemico… Ma la Tatangelo guarda e passa 🙂

  3. nina

    marzo 20, 2012 at 14:27

    Ciao Nad è difficile leggere dei commenti cosi carini e garbati come questi tuoi Anche a me Andreas piace e sono contenta che almeno abbiano vinto loro.Alla prossima

  4. marty

    marzo 30, 2012 at 12:30

    secondo me invece andres si è meritato la vittoria e nn lo dico xke sono una sua fan, si è sempre divertito e mentre ballava si vedeva chiaramente la sua concentrazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *