Barbarossa, puntata del 25 marzo

By on marzo 26, 2012

text-align: center”>

Ieri sera, 25 marzo 2012, è stata trasmessa su Rai 1 a partire dalle 21.30, la prima parte della mini-serie in due puntate intitolata “Barbarossa”. La fiction, con protagonisti Raz Degan e Kasia Smuntniak, è dedicata alle gesta di Alberto da Giussano (Raz Degan) e dell’Imperatore Federico Hohenstaufen detto “Barbarossa” (Rutger Hauer). Barbarossa, con l’intento di realizzare il primo impero universale della storia, il 10 marzo 1162 invade la città di Milano per controllare i comuni ribelli del Nord Italia: durante l’assedio dell’esercito imperiale per radere al suolo la città, Alberto perde i suoi fratelli e per questo motivo cerca con tutte le sue forze di uccidere il Barbarossa e trovare vendetta.

La storia è incentrata anche sulle vicende amorose del protagonista, che fin da piccolo si innamora della preveggente Eleonora (Kasia Smuntniak). La prima parte trasmessa ieri racconta le vicende fino al momento in cui Alberto riesce a raggiungere la tenda dell’Imperatore cercando di ucciderlo, ma l’uomo, debitore verso il ragazzo che gli aveva salvato la vita molti anni prima, decide di lasciarlo andare. “I tuoi giorni sono contati, vecchio Imperatore!” lo ammonisce.

barbarossa-raz-degan

Questa serie in due puntate è tratta dalla pellicola omonima trasmessa nelle sale nel 2009, alla quale la Rai ha deciso di dare una seconda possibilità riproponendola in due puntate (la seconda andrà in onda questa sera) sotto forma di fiction. L’impressione generale sull’opera – che riesce a unire fatti storici realmente accaduti a vicende immaginarie e anche in un certo senso paranormali (le visioni di Eleonora, colpita da un fulmine da piccola) – è buona. La ricostruzione storica è dettagliata e minuziosa, così come costumi e scenografie. Il cast presenta un livello di recitazione abbastanza convincente. L’unica nota dolente è la poca fluidità del racconto in alcuni punti: battaglie e scontri risultano infatti piuttosto prolungati e utilizzati a tratti come riempitivo, così da far sembrare più adatto il formato cinematografico per questa tipologia di vicende.

La corrispettiva pellicola girata nel 2008 aveva incassato solamente 830 mila euro a fronte di un costo di realizzazione di ben 12 milioni. La versione televisiva è stata affidata alla regia di Renzo Martinelli e vanta un cast internazionale: Cecil Cassel (Beatrice), Antonio Cupo (Il Console dell’Orto), Hristo Shopov (Rainaldo di Dassel), Angela Molina (Hildegard) e Federica Martinelli (Tessa).

Riuscirà la Rai nel proprio intento di ridare visibilità a questa trasposizione televisiva? L’appuntamento per scoprirlo è per questa sera a partire dalle 21.10 con la seconda e ultima parte di “Barbarossa”.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *