Baudo contro Mauro Mazza: “Non sa nulla di televisione”. La replica:”Salvate Baudo da se stesso”

By on marzo 21, 2012

text-align: center;”>Scontro Mazza Baudo

Pippo Baudo è in fibrillazione, fa il tour di comparsate in televisione e concede interviste ai giornali. Le sue uscite, da qualche tempo a questa parte, fanno sempre discutere, sintomo che stare fuori dal giro ti lascia maggiore libertà nelle dichiarazioni. Il conduttore rilascia un’ intervista al Corriere della sera e attacca duramente il direttore di Raiuno Mauro Mazza:“Un bravo giornalista del Tg2 che non sa nulla, tecnicamente nulla di spettacolo, mi propose di fare quattro puntate di Serata d’onore, mio storico format, dicendomi che la prima sarebbe andata in onda di sicuro, le altre sarebbero state invece usate per coprire qualche buco del palinsesto… A me, questi discorsi? A me? Il vero capolavoro è stato però un altro, che spiega bene come la politica controlli ormai l’azienda”. Baudo è furioso, e continua:”Allora, propongo un programma di intrattenimento. Titolo: Mister giallo. Mazza, messo in Rai da Fini, mi dice okay, va bene, però le parti filmate dobbiamo appaltarle alla Goodtime. Rispondo che non c’è problema. Lavoriamo tre mesi, scriviamo sei puntate: ad un certo punto, però, viene fuori che la Goodtime è di proprietà di Gabriella Buontempo, moglie di Italo Bocchino. Che, intanto, con Fini se ne è uscito dal Pdl. Così, quando il progetto arriva a Mauro Masi, berlusconiano, Masi dice no, escluso, il programma non si fa. Mazza abbozza. Perché intanto, da finiano che era, pure Mazza è diventato filo berlusconiano“.

Le dichiarazioni ovviamente non lasciano indifferente Mauro Mazza che replica stizzito: “Con Fini non ci parliamo più da due anni per le sue scelte che non condivido: ma ciò riguarda la mia sfera personale. Nulla che possa influenzare le scelte che ho fatto a Rai1”. Su il rapporto tra Baudo e Raiuno aggiunge: “Il vero flop è stato il programma sui 150 anni condotto da Baudo con Vespa. Baudo bersagliava Vespa con mille scherzetti maligni in diretta, il format non ha funzionato, abbiamo dovuto chiudere prima: e Baudo litigava arrivando a sputare durante una riunione contro uno stimatissimo dirigente Rai(ndb Mazza si riferisce a Donat Cattin, storico autore di Bruno Vespa).

 

 

baudo-pippo

Qualunque azienda lo avrebbe sanzionato. Invece si straccia le vesti. Non accetto lezioni da Baudo che a piazza del Gesù aveva quasi una stanza. Evidentemente resta un vedovo della Dc. La politica alla Rai? Dirigenti, conduttori, vallette… Credo che proprio Baudo ne possa sapere qualcosa. In quanto al resto, fossi in lui rinuncerei al lauto compenso che riceve senza lavorare per poi contestare la Rai. Propongo anche la creazione di un comitato per la difesa di Pippo Baudo da se stesso“. Sul suo futuro in Rai Mazza dichiara: “Obbedirò come un soldato. Ma è ovvio che mi piacerebbe proseguire in questa esperienza. Anche perché non capisco di cosa mi si possa accusare. La rete, insisto, gode di buona salute. Abbiamo proposto Eduardo de Filippo in prima serata e riportato Fiorello alla Rai, un programma come La vita in diretta va benissimo ed è diventato un punto di riferimento per la qualità dell’intrattenimento…”.

Ovviamente il botta e risposta non finisce qui. Arriva la controreplica di Baudo all’Adnkronos:“Alcune affermazioni deliranti di Mauro Mazza mi hanno fatto ampiamente sorridere. Per il resto a Mazza non ho davvero niente da rispondere. Le sue sono parole al vento e come tali è inutile commentarle”. Lo scontro non sembra essere finito e con un Baudo così in forma non mancheranno altri colpi di scena.

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *