Boom di ascolti per il Premio Tv 2012, Grande Fratello al minimo storico

By on marzo 12, 2012

La prima serata di ieri è stata nettamente vinta dalla 52esima edizione del Premio Regia Televisiva in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo che ha registrato il 22,74% di share con 5.708.000 spettatori (superando i pronostici ipotizzati dagli organizzatori in conferenza stampa) contro gli appena 3.197.000 spettatori del Grande Fratello ormai crollato al suo minimo storico. Carlo Conti, conduttore del Premio Tv, ha espresso la sua soddisfazione affermando che si tratta di “un bellissimo risultato. Gli ottimi ascolti di ieri sera premiano un gruppo fantastico di personaggi televisivi che si sono avvicendati sul palco dell’Ariston dando tantissimo al pubblico in teatro e a casa. Una generosità artistica che ha trasformato la serata in una vera grande festa della TV italiana che io ho avuto l’onore di condurre”. Alla fine, dei dieci programmi finalisti in lizza per l’ambita statuetta del programma dell’anno, l’ha spuntata Fiorello (protagonista assoluto della risata con i suoi interventi comici e la sua umiltà da professionista) e il suo #ilpiùgrandespettaoclodopoilweekend dato subito per favorito e supportato dallo stesso Conti che aveva espresso la sua stima verso il programma durante le prove generali di sabato pomeriggio.

Il produttore del Premio Tv Nello Marti ha poi commentato il risultato dell’evento:  “In un anno televisivo difficile e parcellizzato aver ottenuto un risultato così strabiliante è davvero motivo di grande soddisfazione. Ancora dopo 52 anni dal suo inizio e a 35 anni da quando ho iniziato a produrlo, ogni edizione del Premio si rivela un’emozionante gara tra grandi professionisti, capaci di mettersi in gioco e di regalare sia al pubblico sia a noi dietro le quinte sorprese e un intrattenimento di altissima caratura” . Certo non sono mancate gaffe e polemiche a cominciare da Enrico Brignano che ha ammesso che le Iene arrivano prima delle forze dell’ordine (subito corretto da Conti che ha reso omaggio all’Arma e al suo operato) e per finire con Terence Hill che ha affermato, riferendosi al collega Nino Frassica, che “è sempre difficile fare amicizia con i siciliani“. I due personaggi dell’anno, Geppi Cucciari e Fiorello, hanno poi ironizzato dicendo che il premio è stato assegnato ai soli personaggi presenti in sala con l’imbarazzo del conduttore Carlo Conti.

daniele-piombi-oscar-tv

In definitiva il bilancio della serata è stato ampiamente positivo, si è dato spazio alla qualità e intelligenza di ideatori e conduttori dei programmi finalisti, le gang sono state ben congeniate e mai banali (come le domande rivolte da insoliti giornalisti a Paola Cortellesi e Claudio Bisio, conduttori di Zelig) e gli interventi sul palco ben calibrati. Un po’ di dispiacere sopraggiunge però per Gianmarco Mazzi, ormai ex direttore artistico del Festival di Sanremo, che non è stato chiamato sul palco malgrado avesse vinto il premio per la cura dell’evento dell’anno condotto da Antonella Clerici nel giugno scorso.

Appuntamento all’anno prossimo con la 53esima edizione del Premio Tv, ormai riconoscimento prestigioso e affermato anche nei cuori del pubblico ansioso di scoprire i vincitori fra i programmi e i personaggi che li hanno fatto compagnia sul piccolo schermo per un anno intero.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *