Canale 5, verso un avvicendamento alla direzione di rete: chi potrebbe sostituire Donelli?

By on marzo 5, 2012
Donelli verso la sostituzione

La rete ammiraglia Mediaset non vive un momento brillante, ma l’ipotesi di un cambio al vertice ancora deve trovare conferme. Nessuna bocciatura, comunque, per la gestione di Massimo Donelli, che nei suoi quasi 6 anni di direzione ha tagliato traguardi storici, tra tutti il sorpasso nei confronti della diretta rivale Rai Uno, perdendo alcune scommesse ma vincendone altre. Potrebbero pesare le altalenanti vicende del Grande Fratello 11, con tutta l’infinita querelle sull’utilità/inutilità della versione extra-large 2011/2012, oggetto di ripetute contestazioni da parte della critica e persino di alcune fasce di pubblico “reality-dipendente”.

Canale 5 è un grande contenitore, difficile immaginare che in futuro possa fare a meno del mix tra informazione, spettacolo e rotocalchi di gossip: poco credibile a questo proposito la boutade di una candidatura di Alfonso Signorini all’ambitissima poltrona, nonostante la consistente rendita di posizione maturata dal Direttore di “Chi?” e onnipresente ospite delle trasmissioni pomeridiane e serali d’intrattenimento “leggero” di marca Mediaset.

sede-centrale-mediaset-milano

Resta una buona dose d’incertezza per le scelte strategiche della dirigenza di Cologno Monzese, di sicuro molto interessate ad una figura d’alto profilo che possa garantire l’ideale bilanciamento tra l’esigenza di recuperare ascolti e mantenere se non incrementare la qualità dell’offerta. Il serbatoio da cui attingere è vasto, data l’estensione del gruppo editoriale di proprietà della famiglia Berlusconi, pieno di jolly da utilizzare al momento giusto.

Del resto, la stessa operazione del dopo-Mentana, se da un lato ha messo a nudo alcuni aspetti discutibili della linea editoriale dell’azienda, dall’altro ha confermato la capacità degli uomini di vertice Mediaset di trovare ottime vie d’uscita a situazioni complicate. Alessio Vinci, catapultato a sorpresa 3 anni fa per sostituire Mentana nella difficile conduzione di Matrix, è ormai una figura di riferimento per la rete, oltre che una pedina importante per il futuro del gruppo. Il toto-direttore ancora non è ufficialmente iniziato, ma nelle segrete stanze potrebbero già essere in corso i contatti tra Fedele Confalonieri ed i papabili (si è fatto anche il nome di Giancarlo Scheri, oggi capo della divisione fiction del Biscione), nell’ambito di un probabile turn-over d’incarichi che in ogni caso vedrà Donelli in una posizione non secondaria.

Inevitabile il pensiero al ruolo che potrebbe avere, in questa delicata vicenda, l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, al momento meno coinvolto nella vita istituzionale e politica italiana, pertanto più attivo nelle decisioni che interessano i suoi “gioielli di famiglia”: verrà da Arcore la spinta decisiva per il nuovo Direttore di Canale 5?

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *