Costanzo a TvTalk: l’omosessualità di Dalla? Si è superata la soglia del ridicolo

By on marzo 10, 2012
Tvtalk logo bianco nero

text-align: center”>Tvtalk logo bianco nero

TvTalk ritorna sul tema della omosessualità nella televisione italiana prendendo in causa uno degli avvenimenti di cronaca che hanno smosso la stampa nelle scorse settimane: stiamo parlando della scomparsa di Lucio Dalla. Argomento già discusso alcune settimane fa dalla stessa trasmissione parlando di circostanze  un po meno gravi come Made in Love e il “Ricchione” dato da Mariano Apicella a Cristiano Malgioglio durante una diretta dell’Isola dei Famosi 9. Fra i vari ospiti in studio, è stato interessante l’intervento di Maurizio Costanzo e di Siti.

L’argomento è stato introdotto da alcuni titoli di giornale come quello del Libero  che settimana scorsa è andato nelle edicole con questo titolo  “Tutti contro l’Annunziata”. Maurizio Costanzo ha detto: “ Si sarebbe potuto tranquillamente evitare! Ma è possibile che si dabba fare tutto sto casino sulla frase dell’Annunziata… Io trovo una cosa straordinaria in senso negativo… La Annunziata che chiede quanti poliziotti gay ci sono in Italia. Sembra che ne stiamo facendo una professioneMi spiace che si sia mischiato il parlare dell’omosessualità di Dalla invece di parlare di tante altre cose, lui è stato un grande artista… Si è superata la soglia del ridicolo“. Parole che facevano occhiolino alla chiacchieratissima puntata di “In 1/2 ora” condotta dalla stessa Annunziata in cui ha parlato dei gusti sessuali del cantante.

analisti-tv-talk

L’intervento continua con un RVM  nel quale Giulio Ferrara durante la sua trasmissione Radio Londra afferma: “Sono discretamente arrabbiato… Una persona intelligente come la Annunziata ha messo in discussione una cosa che Dalla ha sempre voluto tenere per sè: l’omosessualità… Ha fatto outing! E’ un gesto di efferata violenza, soprattutto perché questa persona non può rispondere, parare il colpo insomma. E poi ricordiamo, per la Chiesa siamo tutti peccatori…“. A queste parole , parlando proprio della cerimonia avvenuta in chiesa, Costanzo aggiunge: “Sarò emotivo, ma quando ho visto piangere il compagnio di Dalla mi sono un po’ commosso, se nella stessa Chiesa ci fosse stata una donna, sarebbe andanto tutto bene. Questo non lo accetto e non lo tollero… A me ha commosso, ho visto la disperazione di una persona che non aveva più la sua persona di riferimento…

Siti aggiunge: “Un outing è meno grave quando è una specie di segreto di pulcinella, come quello di Dalla; E’ molto più grave quando coinvolge molte più cose, magari ha una figlia, una moglie… E’ sgradevole averlo fatto durante un funerale. Essere gay o meno, non è più una notizia. In Tv bisogna lavorare civilmente, in modo che dappertutto non sia più grave sapere questa cosa. Facciamo meno queste contrapposizione “si o no?” “.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *