È stato solo un flirt: dubbi sul programma. È guerra sui sabato sera

By on marzo 13, 2012

Ad Aprile sarà pure primavera ma, attualmente, sui sabati sera che verranno è piena tempesta. Da una parte c’è Mediaset con il Serale di Amici già lanciato in pompa magna (il promo è in rotazione) che ancora oggi sembra non trovare una certa data di partenza (Maria De Filippi non ha fatto mistero di quanto sia infastidita). Dall’altra parte, in casa Rai, scalpita “E’ stato solo un flirt” della rivale per eccellenza Antonella Clerici. Il programma, lo sapete, ne abbiamo parlato, punterà il focus su tutti quegli incontri d’amore giovanili vissuti e consumati durante le vacanze estive. I classici flirt adolescenziali visti però nell’ottica adulta. Anche a voi vengono in mente molte delle storie già viste in “C’è posta per te”?. Non siete gli unici…

Ai piani alti di Viale Mazzini vanno avanti da giorni gli incontri con Ballandi, produttore dello show. Obiettivo: definire e aggiustare l’ossatura dello show. La paura dell’ennesimo confronto con un altro programma Mediaset (ricordate il caso Baila?), questa volta con l’aggravante De Filippi, sta “costringendo” la squadra di autori a rivedere l’idea iniziale per differenziarsi dagli “incontri da primo amore” già visti. Ma è proprio su questa scia, quella del “tanto è già visto” che si muovono in Rai. Tutti tranquilli in azienda perché gli show dei sentimenti “non sono esclusiva di nessuno”. D’altronde proprio in Rai ha fatto scuola un programma  come “Carramba che sorpresa!”.

maria-de-filippi

Nel frattempo sono partiti i promo della trasmissione mentre la data di messa in onda confermata, ad oggi, è quella del 21 Aprile (guarda caso sarebbe proprio questa la data in cui è slittato Amici). Insomma Rai e Mediaset hanno cominciato una vera e propria partita a scacchi sui sabati sera italiani. Una partita avvolta per ora nel più fitto mistero. Attendiamo il mese prossimo per vedere come andranno le cose. E voi chi guarderete? Clerici o De Filippi?

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *