Fabrizio Corona conduce Libertà di parola dal 2 Aprile su Canale Italia

By on marzo 27, 2012

text-align: center”>Corona diventa conduttore

In televisione se ne vedono di tutti i colori, chi ne scrive e chi la fa ha smesso di stupiursi da un bel po’. Andiamo al dunque. Fabrizio Corona sarà il conduttore di un nuovo programma, precisamente un people show, dal titolo Libertà di parola. Dopo aver provato la carriera di attore ora ci prova come conduttore. Ovviamente senza nessun esperienza in proposito, ma questa ormai è un abitudine che non riguarda solo Corona, in fondo tutti fanno tutto. Il programma andrà in onda in diretta dal 2 Aprile alle 21 su Canale Italia, circuito web Altra Tv, su una piattaforma multimediale di oltre 100 emittenti che trasmetteranno il programma in contemporanea, sui social network e sul sito della trasmissione. Un progetto ambizioso, perlomeno così sembra visto la portata degli investimenti. Il progetto è stato anticipato dall’agenzia Ansa. L’obiettivo è far rinascere Abboccaperta di Gianfranco Funari che intanto si starà rivoltando nella tomba. È stato scelto lo stesso regista del programma di Funari Ermanno Corbella e un gruppo creativo di tutto rispetto. Filippo Mauceri(Il senso della vita, Festival di Sanremo), Klaus Mayenza e Grazia Pracillo, hanno creato questo nuovo format. Cento persone divise in due tribune dibatteranno sui temi più caldi. Tutto questo fa molto l’Arena di Giletti.

 

abboccaperta

Si potrà intervenire in diretta telefonicamente o con Skype e a Corona spetterà il compito di coordinare tutto. L’obiettivo è permettere a tutti di farsi un’opinione. Gli autori parlano del progetto citando addirittura Karl Popper: “Giudicheremmo fertile la discussione se la diversità di opinioni avrà aiutato i partecipanti a elaborare tesi nuove e interessanti, per quanto non necessariamente decisive”. Nessuna censura, nessun filtro assicurano. Il dibattito avrà toni forti e il trash è in agguato. Come se la caverà Corona alla conduzione? Non resta che attendere il 2 aprile, al pubblico l’ardua sentenza.

 

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *