Faccia D’Angelo, dal 12 marzo il nuovo volto di Elio Germano su Sky

By on marzo 2, 2012
Elio Germanio interpreta il Boss della Mala del Brenta

text-align: center” align=”LEFT”>Elio Germanio interpreta il Boss della Mala del Brenta

Tra gli attori più interessanti del panorama italiano contemporaneo, il poliedrico Elio Germano torna in tv con una nuova fiction che debutterà il prossimo 12 marzo alle 21,10 su Sky Cinema 1. Faccia d’angelo, questo il nome della serie in due puntate con l’attore romano, che mette in scena le vicende legate alla Mala del Brenta, associaizone criminale che si sviluppò nel NordEst italiano a partire dagli anni Settanta fino ai primi anni Novanta.

Organizzazione criminale che passò agli onori della cronaca per una serie di rapine, traffico di droga e armi,sequestri di persona, omicidi, anche al di là dell’Italia, la Mala del Brenta è una pagina di cronaca italiana non molto conosciuta eppure rappresentò un vera e propria piaga sociale di criminalità organizzata e terrore sovversivo. L’attore di “Mio fratello è figlio unicoElio Germano, in tale contesto interpreterà il personaggio del Toso, sperimentando un credibile accento veneto, e mettendosi di nuovo in mostra per bravura e talento dopo la Palma d’oro come miglior attore al Festival di Cannes del 2010 con la pellicola “La Nostra Vita” che andrà in onda proprio su Sky Cinema Hits domenica prossima alle 21:10.

elio-germanio-il-toso

Liberamente ispirata al libro autobiografico del boss criminale Felice Maniero, Una Storia Criminale, Faccia d’Angelo metterà in scena le vicende di un malvivente di quelli più intransigenti infatti Elio Germano sarà il capo della banda nata nel Triveneto , un criminale astuto e amante degli agi e della bella vita, con un aspetto disarmante ma così crudele tanto da seminare il terrore nelle zone, nel periodo più caldo per quanto concerne la criminalità organizzata in Italia.

E così, dopo la banda della Magliana, divenuta famosa al grande pubblico per l’adattamento cinematografico e televisivo di Romanzo criminale, verrà messa in scena un altro volto della criminalità italiana di quegli anni, stavolta riguardante il Nord Italia. Per la regia di Andrea Porporati, che si è occupato anche della sceneggiatura della fiction, Faccia d’angelo andrà in onda il 12 e 19 Marzo e sarà seguita dal documentario La Mala del Brenta: la vera storia su History Channel.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

4 Comments

  1. mery p.

    marzo 9, 2012 at 17:22

    ho letto in giro alcune polemiche su questamini serie con Elio Germano. mi ha ricordato tutte quelle che si erano create al tempo di Romanzo Criminale e sinceramente io penso che non ha senso demonizzare in anticipo un programma tv, una fiction o altro prima ancora che vada in onda, solo per l’argomento che tratta… tra l’altro, se non sbaglio, History Channel dovrebbe trasmettere anche un documentario sulla mala del Brenta, giusto per informarsi meglio sui veri fatti!

  2. Miss Violet

    marzo 9, 2012 at 17:42

    Sono d’accordo con te Mery…credo anch’io che non sia giusto demonizzare così una serie che intende investigare su realtà per troppo tempo taciute. Insieme a Faccia d’angelo andrà in onda anche il documentario La mala del Brenta così da fornire allo spettatore un’ulteriore ricostruzione, stavolta con i documenti d’archivio…in ogni caso credo che entrambe lo seguiremo, dunque, le polemiche non ci toccheranno più di tanto!:-) Ciao!

  3. Mario

    marzo 10, 2012 at 16:21

    Io voglio vederlo senza preconcetti.E dalle premesse penso che sarà un buon prodotto,senza esaltare le gesta di un criminale.

  4. genny

    marzo 11, 2012 at 14:55

    Si bisognerebbe guardare prima di giudicare..non sapevo che su su History andrà in onda anche un documentario

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *