Isola dei Famosi, Guendalina contro tutti: anche gli animali dell’isola non hanno scampo

By on marzo 19, 2012

text-align: justify”>Guendalina TavassiAssieme a Max Bertolani la Tavassi è l’unica tra i naufraghi ad aver iniziato la propria avventura sulle isole Honduras sin dalla prima puntata del reality – al via il 24 Gennaio – e da quel giorno si è mostrata una delle personalità più forti del gruppo, in grado di far nascere nei compagni di avventura contrastanti sentimenti di odio e amore nei suoi confronti. Ma non c’è da stupirsi perché il temperamento che Guendalina adotta nei reality – speriamo vivamente che tra le mura domestiche si riveli quantomeno più controllabile – non è affatto nuovo: la sua esperienza nella casa del Grande Fratello l’aveva già fatta conoscere al pubblico e la sua ‘maligna’ risata era entrata da tempo nelle orecchie di molti. Una risata che continua a riecheggiare ogni qualvolta un suo rivale incorre nell’eliminazione. Uno a caso è il ‘povero’ Mago Otelma, eliminato nel corso della scorsa puntata e prontamente sbeffeggiato da una divertita Tavassi, esaltata dal fatto di essergli quantomeno ‘sopravvissuta’. La sua avventura perciò – tra tattiche, strategie e grasse risate – prosegue, e i ‘nemici da combattere’ sembra non siano più soltanto i compagni di avventura – che continuano inarrestabili a perdere il confronto con la ex-gieffina – ma anche i piccoli e indifesi animali che Guendalina trova sul suo cammino: a quanto pare anche loro costretti a subire la sua intemperanza.

Guendalina Tavassi

Prima vittima quest’oggi un insetto ‘indefinito ma grande ben quanto un’unghia’ con il terribile potere di volare e l’ingiustificabile colpa di insidiarle il calcagno. Inizialmente la Tavassi chiede aiuto al forte Manuel, tra i pochi in grado di salvarla, ma poi procede in solitaria armata di uno dei bambù che il gruppo di naufraghi utilizza come posata. Uno strumento a quanto pare vincente, seppure una disperata Antonella Elia – storico il suo schieramento dalla parte degli animali – cerchi inutilmente di fermare Guendalina nella sua opera.

Ma dopo l’insetto volante è la volta di un povero granchio. La Tavassi una volta sveglia, e con voce lagnosa, fa sapere tutti che ha voglia di fare colazione, tanto che alla vista dell’animale si alza immediatamente per andargli incontro e catturarlo con l’aiuto di una grossa pietra. Il primo tentativo però non va a buon fine, così come il secondo. Ma Guenda non si dà per vinta: il destino del granchio è segnato. Al terzo tentativo la cacciatrice agguanta trionfante la sua preda. Quantomeno gli animali delle Honduras tengono la ex-gieffina in attività, dal momento che si limita semplicemente a guardare i suoi compagni svolgere esercizi fisici: “Mi stanco solo a guardarti” commenta a una Nina Moric intenta ad allenarsi.

Insomma, la vita di Guendalina sull’isola è fatta di noia e strani divertimenti, e spesso la fame si fa davvero sentire…ma chissà perché siamo sicuri che alla provocazione: “Vorresti uscire dall’Isola giovedì nella nomination con Andrea?” ci risponderebbe a tono. Infatti no…è meglio non chiederglielo!

About Vanessa Colella

Nata a Roma nel 1989, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Statistiche presso la “Sapienza”, e sta proseguendo i suoi studi con la laurea specialistica in “Statistica, assicurazioni e finanza”. Si è inoltre diplomata presso l’accademia di Roma “La maschera in soffitta”, prendendo successivamente parte ad alcuni spettacoli teatrali. Ama leggere i gialli e soprattutto d’estate…altrimenti lo studio passa totalmente in secondo piano.

3 Comments

  1. Gineproca

    marzo 19, 2012 at 19:13

    Speriamo che quel granchio le vada di traverso a quella troia,
    chi non rispetta gli animali è giusto che muoia di atroci dolori

  2. Michele

    marzo 19, 2012 at 20:30

    Spero esca quella oca urlante di Guendalina e dopo la Nina Moric, le due oche e vipere del gruppo

  3. legrezia

    marzo 20, 2012 at 10:14

    Non solo deve essere eliminata dal gioco ma dalla tv tutta. Volgare sgua….iata e povera di spirito. Voterò x la sua eliminazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *