Le iene e la depressione che investe i Vip: da Veronica Pivetti ad Alvaro Vitali

By on marzo 30, 2012

text-align: justify”>veronica pivetti le ieneAnche in quest’ultima puntata delle Iene (seguita in diretta da Lanostratv) Enrico Lucci fa il segno curando un servizio riguardo un problema importante ma poco dibattuto, sia dai diretti interessati che dai mass media: la depressione che travolge molti volti noti dello spettacolo e dello sport. Spesso dimentichiamo che chi c’è dall’altra parte dello schermo è umano come noi e come noi condivide fragilità, speranze, sogni e tristezze. Quello che ci sembra strano è che i personaggi che allietano o allietavano le nostre giornate sul piccolo schermo o al cinema possano soffrire di un vuoto interiore così profondo da non riuscire a trovare una via d’uscita. Lo sanno bene Veronica Pivetti, Marco Predolin, Miriana Trevisan e Alvaro Vitali intervistati dai microfoni delle Iene. La Pivetti ha confessato di aver sofferto da sei anni di una profonda depressione che sfogava in lunghi e solitari pianti aiutata solo da psicofarmaci mirati e da pochi ma fidati amici. Per quanto rigurda gli altri, questo triste sentimento è balenato con l’allontamento dai riflettori, con opportunità di lavoro sempre più scarse e fan in netta discesa. La caduta dei potenti, la crisi della carriera e il vuoto incolmabile di applausi e attenzioni sono solo alcune delle cause che hanno portato molti di loro a seguire psicoterapie e a confrontarsi con la dura realtà della celebrità, tanto agognata quanto vacua.

Lo sa bene Alvaro Vitali, finito in disgrazia dopo il suo allontamento dalle scene, che ha confessato a Enrico Lucci di aver rifiutato un’intervista propostagli da Mediaset perché non aveva i soldi per potersi permettere l’aereo: “Lì mi sono sentito davvero uno str***o” ha ammesso commosso il Pierino nazionale. La soluzione a questo male ovviamente c’è e consiste nel credere in se stessi, farsi aiutare e sperare di riuscire ad uscire da questo tunnel di solitudine e anonimato con l’aiuto delle persone care e di una gran forza di volontà. E’ giusto quindi inseguire la mondanità sapendo di ritrovarsi in un prossimo futuro a fare i conti con un Sistema tanto spietato da toglierti ogni sogno e speranza?

le-iene-alvaro-vitali

Di certo lo sanno bene gli ex concorrenti del Grande Fratello che di anno in anno vanno incontro ad una popolarità sempre più limitata e sfuggente: se prima potevano contare su una visibilità di un paio di mesi fra ospitate televisive e serate in discoteca, oggi,appena varcata la Porta Rossa, la loro notorietà vale zero. E’ difficile per personaggi che non possiedono competenze tali da poter sostare nel piccolo o grande schermo resistere al peso incombente della gloria e popolarità. Fatto sta che, finché i mass media e il pubblico esisteranno, numerosissime meteore attraverseranno questo cielo profondo e infinito trasformandosi prima o poi in  stelle cadenti.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *