Le iene show, la diretta del 15 marzo: commentala con noi

By on marzo 15, 2012
iene-show-diretta-web

text-align: justify”>Iene show Enrico BrignanoTorna l’appuntamento con lo show più trasgressivo della televisione italiana; tornano le iene con i loro servizi sempre alla ricerca di verità scomode e cambia (ancora una volta) il trio d’attacco schierato dal programma di Davide Parenti. Dopo il felice intermezzo con Pippo Baudo, ad affiancare la coppia concolidata Enrico Brignano e  Ilary Blasi, l’attore italiano Claudio Amendola. Non sappiamo quanto il volto de I Cesaroni, vorrà o potrà trattenersi nell’insolita veste di iena. Fatto sta che questo è un anno davvero movimentato per il programma cult di Italia1 che, a quanto pare, è in cerca di una coppia convincente dopo l’addio (non tanto amichevole) di Luca e Paolo. Come abbiamo avuto modo di raccontarvi durante le anticipazioni, questa sera con la iena Paolo Calabresi scopriremo cosa ne pensa Roberto Bettega e altri ex calciatori del calcio scommesse degli anni ’80. Tra truffe, smentite e rivelazione scioccanti cercheremo di fare un quadro della situazione.

Questa sera, però, quello di Amendola non è l’unico nuovo ingresso. Il duo comico formato da Pio e Amedo verrà proclamato iena, proprio a partire dalla puntata in onda tra pochi minuti. Nel loro primo filmato Pio e Amedeo impersonificheranno un giornalista dalla parte dei vip e un cittadino qualunque che rappresenta la voce del popolo. Tutti pronti a commentare assieme con noi la nuova puntata de Le iene show. Inizia la diretta web.

21.14: Enrico Brignano e Ilary Blasi salutano il pubblico. Ilary presenta la novità della serata ma Enrico non sembra apprezzare l’aumento della concorrenza. Brignano scherza sul capo comico del Tg4 Emilio Fede. Ma senza tante cerimonie Claudio Amendola fa il suo ingresso in studio. Si sprecano gli applausi. Ma Claudio già recita. La iena è altra cosa.

21.18: Primo servizio, le iene Bugs con il reality show “Mortacci tua”. Ospite speciale per questa edizione, Ilary Blasi che dovrà provocare i suoi amici vip durante gli Oscar Tv 2012. Ferma Milly Carlucci alla quale domanda: “Sai chi mi ha parlato bene di te? Nessuno”. A Marco Del Vecchio: “Sai che balli proprio bene? No, perché Francesco mi aveva detto che eri una pippa a calcio”. Con Marco Liorni: “Stai agli oscar? Quest’anno hanno invitato cani e porci”.

21.24: Filippo Roma: il professore furbetto. A quanto pare un insegnante di sostegno in una scuola media di Napoli, fondamentale per i ragazzi diversamente abili, lascia da soli i ragazzi per andare a lavorare in un centro sportivo privato. Il preside, consapevole della situazione, non ha mai preso provvedimenti. Le iene hanno documentato gli spostamenti del professore per una settimana. A quanto pare il professore, dipendente pubblico, non è mai presente nella scuola per portare avanti un lavoro parallelo. Fermato per un’intervista il prof. scappa con il motorino, ma Filippo Roma lo ferma nuovamente a scuola. Il vicepreside della scuola, versione Pilato, se ne lava la mano.

21.31: Ilary ringrazia Pippo Baudo per la comparsata della scorsa settimana. Enrico Brignano ripesca uno scatto hot di Claudio Amendola e ironizza sulla sua capacità di prendere le situazioni in mano. Prossimo servizio: Sabrina Nobile: In un servizio mandato in onda nel programma di Rai2, L’ultima parola, si sono divertiti a chiedere ai politici che cosa significa la sigla Tav. Ma Sabrina Nobile ricorda al pubblico delle Iene che loro sono stati i primi a svelare le imbarazzanti lacune dei politici italiani: ma ricordare non fa mai male. La settimana scorsa volevano farsi spiegare il significato della parola Tav ma la iena Sabrina Nobile si è accorta che quelli di Rai2 avevano copiato la simpatica gag. Gianluigi Paragone, giornalista alla conduzione del programma di Rai2 ha ammesso il plagio.

21.44: E’ la volta di Angelo Duro, il cantante senza pubblico che si intromette in un spettacolo di Teo Teocoli, in cerca del suo pubblico. Il cantante viene portato via ma riesce a giungere a Torino, dove si intromette in un incontro di wrestling, uscendone anche illeso. Poi è la volta del Teatro Manzoni di Milano, dove un esterefatto Vincenzo Salemme sta al gioco. L’esibizione si conclude con un bel bacio in bocca.

21.48: Primo ballo per il nuovo trio Amendola, Brignano e Blasi. Pubblicità.

21.54: Ilary ha in bella mostra il traliccio dorato, vinto agli oscar della tv 2012. I tre conduttori litigano per il premio. Tra i tre litiganti, gode Giulio Golia che strappa il premio dalle mani di Brignano. Ma poi intervengono altre iene e la scena si riempie. Ilary lancia il servizio di Giulio Golia. Come vi abbiamo raccontato nella anticipazioni, Giulio è tornato a parlare, ad un anno di distanza, con alcune persone che sono state colpite dalla sclerosi multipla. L’intervista nasce dalla scoperta del professor Paolo Zamponi che propone un metodo sperimentale che, però, in Italia non riesce ad emergere. Si tratta naturalmente non di una soluzione ma di un miglioramento della qualità della vita. Parlando con Lorenza si capisce che secondo lei ci sono degli interessi attorno alla sperimentazione dell’intervento che la rendono, qui in Italia, difficile.

22.03: Il servizio continua con le interviste. Certo a quanto pare i danni anche dopo l’intervento restano, ma l’operazione, per un periodo limitato dà sollievo, elimina i dolori alle gambe, permette di tornare a mangiare autonomamente. Sembra anche che prima avvenga l’operazione meglio è, perché la malattia non ha avuto il tempo di danneggiare il corpo. Tra le persone intervistate anche Nicoletta Mantovani, la compagna del defunto Pavarotti che convive con la malattia ed è impegna in prima linea nella battaglia per la sperimentazione. E’ ancora in attesa per il commento.

22.17: Il professor Zamboni in conferenza stampa ha dichiarato che a breve inizierà la sperimentazione. E’ il momento di Pio e Amedeo, le nuove iene di cui vi abbiamo parlato sopra. Uno interpreta un giornalista cuorioso, l’altro un uomo qualunque (Chiunque può). Durante un’intervista a Pupo un uomo chiunque interviene per dirgliene quattro “Fai il cantante non l’attore; sei peggio di quelli di Centovetrine”. Stesso destino per Emma (che si sente dare della raccomandata) e Leone Di Lernia.

22.23: Secono stacchetto musicale per il trio delle Iene. Pubblicità.

22.29: E’ la volta di Paolo Calabresi. Anche per questo servizio vi abbiamo accennato nelle anticipazioni. E’ il caso della squadra di calcio della polizia penitenziaria. Un concorso per cinque posti per l’Astrea calcio (serie D). A quanto pare ogni giocatore della polizia penitenziaria riceve lo stipendio da poliziotto ma lavorando soltanto due ore al giorno, per l’allenamento. Conclusa la carriera sportiva riceveranno un incarico in qualche ufficio: posto fisso. Ma lo spreco di denaro pubblico non riguarda solo gli stipendi. Per l’Astrea niente sponsor, perché tanto paga il ministero. Divertente anche il metodo selettivo per le nuove regole: 0,5 punti per chi ha studiato, fatto un master, mentre 20 per chi ha giocato in Serie A. Paolo Calabresi cerca il ministro Severino che, naturalmente, non si fa trovare.

22.47: Si parla di sicurezza di areoporti. Sono arrivati in Italia i primi body scanner. Matteo Viviani si occupa, invece, di crisi economica. Un italiano su due ha bisogno di indebitarsi per mandare avanti la famiglia. E su internet c’è chi si vende di tutto pur di racimolare qualcosa. Cercando si trovano annunci incredibili. 40enne: vendo rene o midollo.  Ma sarà vero? La iena ha contattato i protagonisti di questi annunci e, dopo aver capito che la storia è vera, gli ha incontrati . Per loro la vendita di un organo è l’unica via possibile: troppi debiti e stipendi, quando ci sono, bassissimi. In situazioni come questa non ci sono soltanto padri e madri di famiglia ma anche ragazzi più giovani. Ma cosa significa vivere soltanto con un rene? Il servizio lascia uno spazio alla meditazione, oltre a ricordare che in Italia la vendita di un rene è illegale.

23.07: Si torna in studio e subito viene lanciato il servizio di Enrico Lucci. Siamo la nazione che ha dato i natali al signor Sebastiano, regista di Dreamland, la terra dei sogni: protagonista Ivano De Cristofaro con il quale è esplosa l’immensa sinergia che si presteranno a raccontare. Il servizio è paradossale e con un attore nudo coperto soltanto da un Pinocchio di legno, il regista chiede un finanziamento pubblico per pagare gli attori e i debiti. Insieme a Enrico Lucci si muovono verso la conferenza stampa per lanciare il film: ma la conferenza è un altrettanto surreale quanto il servizio.

23.19: E’ il momento di Enrico Brignano: comincia con la politica; pare che le banche offrano ai politici prestiti e mutui con un tasso molto più basso rispetto a quello proposto alla gente comune. Ironizza sui metodi di sicurezza per entrare in banca. A quanto pare gli ostacoli per la nostra felicità continuano anche una volta superato l’ingresso. Parlare con il direttore della banca è, poi, impensabile. Mai nominare la parola prestito davanti al direttore.

23.31: Giulio Golia, storia di pedofilia: La bambina è stata abusata dallo zio e dal nonno. Ma da ciò che racconta la vittima, ora 25enne, le persone in carcere sono innocenti e i criminali sono a piede libero. Il vero colpevole era suo padre. La prima violenza è iniziata verso i sette anni e continuata fino agli undici – dodici anni. Suo padre (lo definisce persona, non padre) ha rovinato non solo lei, ma tutta la famiglia. A 12 anni, nel 1988 è scoppiato il caso: doveva sembrare che qualcuno l’avesse rapita. Una delle persone invitate dal padre la picchiava tanto: usavano anche una telecamera. Dopo l’abuso la riaccompagnarono là dove l’avevano presa; la portarono all’ospedale e dopo questo ennesimo abuso il padre architettò un piano per sviare le accuse su altre persone. Avrebbe voluto dire la verità ma il padre la minacciava. Il nonno, però, ha perdonato la nipote. Anche lo zio ha detto che non è arrabbiato con lei. Il padre ha continuato ad abusare di lei, anche dopo aver conosciuto il suo attuale marito. Ora la donna è sposata ed ha tre figli: non vede più il padre. Dopo il processo ha chiesto aiuto ai carabinieri ma le pressioni del padre erano forti. Un anno fa trova il coraggio di fare la denuncia in procura. E’ passato molto tempo ma nessuno le ha fatto sapere nulla.

23.39: Luigi Pelazza, servizio sulle bande sudamericane in Italia. Lo scontro tra queste bande è incessante e sempre più pericoloso. La iena intervista un ragazzo, Carlos, rimasto segnato da numerosi tagli sul volto fatti con una bottiglia di vetro da un ragazzo di una banda opposta. Durante l’intervista la iena domanda: “a cosa serve entrare in una banda?”:  “Dimostra che sei un uomo; solo quando vai avanti ti rendi conto che questo non serve a niente”. Nel frattempo arriva la mamma di Carlos che è visibilmente disperata. Luigi Pelazza lascia la casa e con l’altro ragazzo si sposta sul posto in cui Carlos è stato picchiato. La iena riesce anche ad incontrare il capo della banda che ha procurato quei danni a Carlos. Grazie a questo incontro riescono a parlare con Dennis e Victor, i ragazzi dell’aggressione. Questi ragazzi sono capaci di ammazzarsi a causa di appartenenze a gang sudamericane diverse. I due ragazzi sono stati arrestati.

23.49: Attenti alle pubblicità ipnotiche per strada. Mauro Casciari indaga su una signora che vende spazi pubblicitari per strada che poca attenzione pongono alle regole e alle norme del codice della strada. La cartellonistica, troppo luminosa, crea seri problemi agli automobilisti di sera. La signora fa parte di una agenzia pubblicitaria che dimostra di non essere a conoscenza delle norme da rispettare. Coda tra le gambe e cartelloni ridimensionati.

00.04: Enrico Lucci indaga ancora sulla crisi. Molti che erano venuti a cercare il futuro in Italia stanno tornando a casa. Enrico racconta la storia di un ragazzo dello Sri Lanka che per sopravvivere, pulisce i bagni dell’ospedale. Il problema è che quando tornano a casa, racconta il ragazzo, mentono davanti ai familiari per orgoglio. Ma in realtà, prima di partire, fanno un prestito che gli permette di fingere. Nello Sri Lanka era un grafico riconosciuto e apprezzato ma qui ha conosciuto solo sfruttamento e assenza di lavoro. Il futuro di suoi figlio non è in Italia.

00.11: Nadia Toffa e il dentista sporcaccione. La iena spedisce una complice che si finge intenzionata a cercare un lavoro nello studio del dottore. Ma a quanto pare il dentista ha la mano un po’ lunga  e cerca un approccio più che lavorativo. Nel suo colloquio lavorativo, il dentista sembra interessato alle curve della ragazza e in particolare al suo seno, che cerca di toccare insistentemente. A questo punto entra in scena Nadia Toffa che, fingendo di essere una paziente, si approccia maldestramente al dottore, toccandogli il sedere. Poi, quando la iena gli racconta ciò che si dice di lui in giro, lui nega e si trasforma nel migliore dei moralizzatori.

00.19: Pablo Trincia: spazi commerciali fantasma a Milano. Si tratta di immobili in metropolitana non accatastati sui quali la società che li possiede (A.T.M.) guadagna senza pagare tasse, ici compresa. Pubblicità.

00.30: Si ritorna in studio, Ilary, Claudio ed Enrico salutano il pubblico. Che fine ha fatto il servizio su Juventus – Bologna del 1980?

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *