Le Iene: stasera debutta Claudio Amendola

By on marzo 1, 2012

Sembra davvero che Le Iene quest’anno abbia puntato su un cast traballante pur di garantire gli ascolti che lo hanno sempre accompagnato. Dopo l’addio di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, trasferitisi su Canale Cinque per la conduzione di Scherzi a parte, gli autori del noto programma d’inchiesta e intrattenimento di Italia Uno hanno deciso di puntare prima sul cavallo vincente di Luca Argentero e poi su quello di Alessandro Gassman. Due attori molto amati dal pubblico (sopratutto femminile) ma lontani dal professionismo di un conduttore tv; ciononostante i due sono riusciti a cavarsela nella difficile impresa (Gassman più di Argentero che sembrava una statua di marmo) di conduzione. Uniche colonne portanti di questa edizione si confermano Ilary Blasi e il comico Enrico Brignano che, proprio grazie a Le Iene, sta rivivendo una vera e propria nobilitazione anche grazie all’atteso monologo che accompagna ogni puntata del programma.

Come sapevamo anche per Alessandro Gassman è arrivato il momento dei saluti, impegnato come Argentero in progetti cinematografici precedentemente pattuiti. Chi sarà la nuova spalla che affinacherà Ilary ed Enrico? Si tratta del comico romano Claudio Amendola (che è riuscito a spuntarla su Teo Mammucari e Raoul Bova, candidati anch’essi alla conduzione), amatissimo dal suo pubblico che torna alla conduzione televisiva dopo il poco entusiasmante Let’s dance su Canale Cinque nel 2010 a fianco della Incontrada. Riuscirà Amendola con la sua verve ironica e  il suo savoir faire a conquistare il pubblico de Le Iene?

le-iene-alessandro-gassman

Gli facciamo un grosso in bocca al lupo e attendiamo stasera alle 21.10 su Italia Uno per assistere al debutto del Cesarone alla conduzione di uno dei programmi più amati e chiacchierati della nostra tv.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *