#LucioDalla: il cordoglio dei vip via Twitter

By on marzo 2, 2012

Una notizia inaspettata e funesta è quella che ha colpito il mondo della musica italiana nella mattinata di ieri: la morte improvvisa del cantautore Lucio Dalla stroncato da un infarto mentre si trovava in Svizzera (una tappa del suo tour europeo che mai si concluderà). I telegiornali e i contenitori di approfondimento hanno dedicato ampio spazio al cantante bolognese che avrebbe compiuto 69 anni il 4 marzo e anche su Facebook e Twitter tantissimi giovani hanno voluto dirgli addio postando i video dei suoi più grandi successi e citando strofe delle sue innumerevoli canzoni. Ma le manifestazioni di cordoglio e di affettato spopolano soprattutto su Twitter dove moltissimi personaggi dello spettacolo hanno deciso di dire addio a modo loro a Lucio Dalla. “#luciodalla quando giocavamo a calcio insieme mi vedeva più alto di quello che ero… mi chiamava Pupone” ricorda Pupo ripensando alla Nazionale Cantanti di cui faceva parte insieme a Dalla. Per Rita Dalla Chiesa “adesso potrai dirci davvero come e’ profondo il mare…” mentre Gerry Scotti si limita ad un “addio Lucio. La tua musica resterà per sempre”.

La Ventura invece definisce Lucio “il grande poeta dei nostri tempi” e Massimo Bernardini “Piango Lucio, un uomo vivo, un artista grande, un genio musicale, un amico affettuoso (mi ha sempre chiamato Bernardo). In cielo, di sicuro”. Federica Panicucci afferma addolorata che “il mondo della musica perde un grande uomo e un grande artista” ed Enzo Miccio è sconvolto dalla notizia avendo conosciuto Dalla solo in occasione dell’ultimo Festival di Sanremo

lucio-dalla-1

Naturalmente vogliamo sperare che l’ampio spazio dedicato all’addio a Lucio Dalla sia frutto davvero di un dolore e di una profonda stima verso il suo operato e non un’occasione per ricevere visibilità e apprezzamenti fugaci.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *