Luigi Lo Cascio, il sogno di un vero attore

By on marzo 20, 2012
Luigi lo Cascio

text-align: center”>Luigi lo Cascio

Tra gli attori che hanno segnato maggiormente il cinema italiano contemporaneo, Luigi Lo Cascio si è confermato con la fiction Il sogno di un maratoneta, un attore di grande talento e spessore, come già dimostrato nell’opera cinematografica che l’ha consacrato tra gli attori più amati del pubblico, I cento passi di Marco Tullio Giordana in cui interpreta il ruolo di Peppino Impastato. Il suo sorriso disarmante, gli occhi vispi e intelligenti, la sua aria scanzonata lo rendono un interprete di grande intensità e la sua bravura ha attraversato con originalità e talento anni e anni di storia italiana, come ne La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana fino alla pellicola  Noi credevamo di Mario Martone che ricalca le vicende legate al Risorgimento italiano.

Una carriera di attore nata per passione quella di Luigi Lo Cascio, palermitano doc, che dopo gli studi liceali aveva intrapreso la carriera universitaria nella facoltà di Medicina per poi mollare tutto, folgorato dalla scena teatrale. E proprio il teatro è stato il suo primo amore tanto da riuscire a diplomarsi  all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico con un saggio su Amleto e iniziare una carriera teatrale di tutto rispetto che è poi sfociata nel successo ottenuto sul grande schermo, prima con I cento passi con il quale ha vinto il David di Donatello nel 2000 e successivamente Luce dei miei occhi di Giuseppe Piccioni con il quale si è aggiudicato la Coppa Volpi. Nella fiction  Il sogno di un maratoneta interpreta racconta la storia di Dorando Pietri, l’atleta italiano vincitore e poi squalificato della maratona alle Olimpiadi di Londra del 1908.

locascio-luigi

Un storia singolare in cui Luigi Lo Cascio è protagonista con tutto il suo entusiasmo e talento, tornando finalmente in tv dopo un periodo in cui certamente si è sentita la sua mancanza. Una carriera, infatti quella di Lo Cascio che lo rende attore unico nel suo genere e ottimo interprete sia della contemporaneità, sia di epoche di grande interesse storico in cui si distingue immancabilmente per mirabile talento e empatia con il ruolo che interpreta tanto da diventare egli stesso “quel personaggio”. Come per Peppino Impastato a cui Luigi Lo Cascio ha dato volto e anima, mettendo in evidenza la forza e le contraddizioni dell’uomo e allo stesso tempo l’intramontabile senso civico eroico che lo rendono personaggio al di là della storia e del tempo.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

4 Comments

  1. Sabrina

    marzo 20, 2012 at 13:41

    Un grande attore, capace di fare il suo mestiere con talento e umiltá come pochi in Italia sanno fare. Insieme a Claudio Gioé uno dei miei preferiti.

  2. Veronica

    marzo 20, 2012 at 16:33

    Mi fa proprio schifo, come attore, come aspetto e come personaggi che sceglie di interpretare…

  3. Miss Violet

    marzo 20, 2012 at 17:43

    I gusti sono gusti, cara Veronica, ma non credo sia necessario essere offensivi.
    Saluti
    MV

  4. nina

    marzo 23, 2012 at 15:21

    Luigi lo Cascio,Alessio Boni,Fabrizio Gifuni, tre grandi amici tre grandi attori.Che gusto ci trovate nel fare un commento e offendere ,senza giusta causa poi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *