Luisella Costamagna ritorna con Robinson, un programma di informazione…. più leggero

By on marzo 9, 2012
Luisella Costamagna, giornalista

text-align: center”>Luisella Costamagna, giornalista

Luisella Costamagna, tra i giornalisti televisivi, è uno dei volti più noti d’Italia. Dopo aver condotto programmi di successo come Omnibus e In Onda, è stata depennata dal palinsesto di La7 per far posto a Nicola Porro e al duo di questi con Luca Telese (in un’inedita coesistenza tra destra e sinistra).

A dare una nuova possibilità alla Costamagna è Rai Tre, che le ha consegnato le ‘chiavi’ della prima serata del venerdì sera. La giornalista condurrà Robinson, un programma di informazione e di approfondimento dai connotati leggermente diversi da quelli a cui siamo abituati. La prima puntata è prevista per questa sera.

Il dubbio, condiviso anche da La Stampa, è: non ci sono già troppi programmi del genere? La risposta, probabilmente, è sì: sono troppi. Ne sono consapevoli anche gli autori del programma e i dirigenti della terza rete della Rai, in particolare il vicedirettore Fernando Masullo, che infatti ha dichiarato: “Fare ancora informazione politica non si può: ce n’è perfino troppa. Ma fare una trasmissione d’attualità che tracci un bilancio dei fatti di cronaca con tono leggero e ironico, forse sì, si può. Noi ci proviamo comunque“.

Luisella Costamagna

E infatti, Robinson ha intenzione di proporre un format leggermente diverso dal classico talk-show politico (che ha in Piazza Pulito uno degli esponenti migliore, cliccate qui per saperne di più sull’ultima puntata). Il genere sarà contaminato con quello del varietà, e infatti ci sarà spazio per Antonio Cornacchione, comico a sfondo politico e “berlusconiano”. Più generalmente, il metodo di conduzione sarà più fresco, più improntato all’ironia, quasi come uno Show must go off.

Robinson è un nome interessante da dare a un programma. E’ la stessa Luisella Costamagna a spiegare, ai giornalisti de La Stampa, questa scelta: “E’ una metafora dei tempi in cui viviamo: vero che l’isola di Robinson Crusoe era ricca di piante e frutti, ma pure lui fece una gran fatica per sopravvivere”.

About Giuseppe Briganti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *